DREAM THE ELECTRIC SLEEP - I dettagli del nuovo album

I Dream the Electric Sleep combinano l’AOR degli anni ’70 e la darkwave degli anni ’80 con un’intensità heavy post-rock. Influenzati da Led Zeppelin, The Beatles, Neurosis, Peter Gabriel, Pink Floyd, Tears for Fears, Soundgarden e The Who, i Dream the Electric Sleep hanno creato un suono davvero eclettico.

Fondati nel 2009 a Lexington, KY da Matt Page (voce/chitarra), Joey Waters (batteria) e Chris Tackett (basso), dopo due lavori autoprodotti, Lost and Gone Forever (2011) e Heretics (2014), i Dream the Electric Sleep pubblicheranno il terzo album Beneath the Dark Wide Sky il 22 luglio su Mutiny Records/Audioglobe.

“Abbiamo capito che avremmo avuto bisogno di aiuto per realizzare la visione che ci eravamo prefigurati per il nuovo album”, dice il chitarrista e cantante Matt Page. “Le canzoni erano abbastanza diverse dal nostro materiale precedente, quindi abbiamo sentito che avevano bisogno di essere sottoposte a un nuovo trattamento e che era necessario un paio di orecchie nuove per tirare fuori i punti di forza e rimuovere le ambiguità di ogni canzone. Abbiamo contattato diversi produttori con cui avremmo voluto lavorare e inviato loro le demo. Siamo stati entusiasti di venire a sapere che Nick Raskulinecz era interessato a lavorare con noi. Siamo andati a Nashville per incontrarlo e abbiamo jammato al Rock Falcon Studio. È stato esplosivo! C'era una vera chimica tra tutti noi e sapevamo che avevamo trovato il nostro uomo”.

Raskulinecz, che ha prodotto svariati vincitori di Grammy come Foo Fighters, Mastodon, Rush e Alice in Chains, ha contribuito a plasmare “Beneath the Dark Wide Sky”, creando una tavolozza di suoni emozionanti e catturando la grande energia della band.

“Abbiamo completamente destrutturato molte canzoni con Nick e cercato di trovare gli elementi di maggiore impatto per costruirvi intorno. È stata un’esperienza nuova per noi, ma siamo riusciti a realizzare la versione migliore di ciascuna canzone”, dichiara il bassista Chris Tackett.

“Beneath the Dark Wide Sky” è ispirato alle fotografie del Dust Bowl negli anni ’30 realizzate dalla fotografa americana Dorothea Lange. Lange ha lavorato per la United States Works Progress Admiration, con la speranza che le sue fotografie potessero essere utilizzate per educare le masse
circa la povertà e le condizioni disperate di migliaia di famiglie contadine.

Il video del primo singolo “Let The Light Flood In” è disponibile qui https://youtu.be/8TKTy6Z5Hls

La tracklist di "Beneath The Dark Wide Sky" è la seguente:
01. Drift
02. Let The Light Flood In
03. Flight
04. We Who Blackout The Sun
05. Hanging By Time
06. Culling The Herd
07. The Lst Psalm To Silence
08. The Good Night Sky
09. Headlight
10. Black Wind
11. All Good Things

Line Up: 
Matt Page (vocals, guitar)
Joey Waters  (drums, vocals)
Chris Tackett (bass)

Discografia:
Lost And Gone Forever (2011)
Heretics (2014)
Beneath The Dark Wide Sky (2016)

Link:
dreamtheelectricsleep.com
facebook.com/dtesband
youtube.com/dtesband
soundcloud.com/dreamtheelectricsleep
twitter.com/dtesband
instagram.com/dtesband

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.