WINTERHORDE - Maestro: recensione

Artista: Winterhorde
Titolo: Maestro
Genere: Progressive Extreme Metal
Anno di uscita: 2016
Provenienza: Israele
Etichetta: Vicisolum
Voto: 95/100

C'è voluto qualche mese in più degli scorsi anni ma finalmente abbiamo anche in questo 2016 un serio candidato a disco dell'anno in campo metal.

Il ritorno dei Winterhorde, dopo sei anni di silenzio discografico, porta alla luce un album, Maestro, che ha tutte le carte in regola per essere considerato il capolavoro assoluto della loro discografia. Perfettamente bilanciato tra progressive metal, un'essenza di fondo che ha radici nel black e nel death metal, e alcuni spunti folk che rimandano alle musiche tradizionali di Israele, il platter ha qualche punto in comune con le registrazioni di band Fleshgod Apocalypse o Septicflesh, ma da esse riesce comunque a differenziarsi grazie a un approccio proprio al genere. Merito questo di una formazione varia, diversa, atipica vista di componente in componente, ma che qui trova una sua perfetta ragione d'essere in una globalità sonora che lascia letteralmente a bocca aperta l'ascoltatore.

Le due voci, una growl e l'altra clean, di Z.Winter e Igor “Khazar” Kungurov giocano e combattono con la furia levigata del riffing articolato  del due chitarristico composto da Dima "Stellar" Stoller e Omer "Noir" Naveh, mentre Sascha "Celestial" Latman eccelle al basso tanto quanto a strumenti non convenzionali come il sassofono e la chitarra acustica. Determinanti infine anche Alexander "Morgenrot" Feldman alle tastiere e al theremin, e Maor "Morax" Nesterenko alla batteria, quest'ultimo autore di una prova alle pelli davvero maiuscola, ricca di groove e continuità.

Infine menzione necessaria per la produzione eccellente ad opera di V. Santura, tra le migliori ascoltate nel campo estremo negli ultimi anni, e per un songwriting che in 65 minuti non ha un singolo minuto di stanca. Prendete a caso una di queste tracce, e questa potrebbe essere una vostra preferita. Must buy ragazzi, must buy!
  
TRACKLIST

01. That Night in Prague (01:39) Instrumental
02. Antipath (05:56)
03. Worms of Souls (05:34)
04. They Came with Eyes of Fire (06:27)
05. Chronic Death (06:24)
06. The Heart of Coryphee (11:30)
07. A Dying Swan (02:45) Instrumental
08. Maestro (07:14)
09. Through the Broken Mirror (04:34)
10. Cold (05:56)
11. Dancing in Flames (07:12)

FORMAZIONE

Z.Winter - Vocals
Igor “Khazar” Kungurov - Vocals, Acoustic Guitar
Dima "Stellar" Stoller - Guitars
Omer "Noir" Naveh - Guitars
Sascha "Celestial" Latman - Bass, Saxophone, Acoustic Guitar
Alexander "Morgenrot" Feldman - Keyboards, Theremin
Maor "Morax" Nesterenko - Drums

CONTATTI

https://www.facebook.com/winterhorde/

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.