ATHROX: intervista


Gli italiani Athrox sono entrati nel cuore della nostra redazione al suono del loro compatto heavy metal farcito di sfumature thrash. Tanto che il loro disco di debutto è diventato uno dei nostri ascolti preferiti di questa prima metà di 2016 (qui la recensione).

Così, la band si presenta oggi ai nostri microfoni per parlarci un po' di se, della sua genesi, della sua musica e della sua carriera a venire.


RME.com: Benvenuti! E' un piacere intervistarvi per il sito web Rock Metal Essence.com! La solita prima domanda: quali sono le vostre principali influenze musicali?

Athrox: Il piacere è tutto nostro! Le influenze che abbiamo prendono spunto da vari generi. In primis dall’heavy metal ottantiano fatto di cavalcate e riffoni, ma traiamo ispirazione anche da band come Metallica e Trivium, giusto per citarne qualcuna. Quindi, alla fine, esce un genere a cavallo tra l’heavy e il thrash, con sfumature.

RME.com: Come è nata in voi la passione per la musica?

Lobo: Grazie alle amicizie dell’adolescenza e all’ammirazione verso i ragazzi più grandi che formavano le prime band metal della mia zona, ma soprattutto ai brividi che mi lasciano da sempre le mie canzoni preferite.

Frank: Ho avuto la fortuna di “nascere con la chitarra in mano”, quella di mio padre (che purtroppo ho distrutto nella foga infantile) e grazie (malgrado il concept) a tv/radio ero sempre propenso a lasciare su canzoni che poi sarebbero diventate parte integrante del mio stile musicale.

RME.com: Avete suonato in altre band prima di questo progetto?

Athrox: Syro (chitarrista) e Aroon (batterista) suonano insieme sin dal 2008, Lobo (bassista) e Ian (cantante) avevano anche un altro gruppo prima degli Athrox, lo stesso per Frank (chitarrista) che aveva un gruppo blues-hard rock. Le nostre band passate hanno contribuito a formare il nostro carattere e il nostro modo di suonare, anzi, salutiamo tutti i musicisti e gli amici con cui abbiamo avuto l’onore di suonare

RME.com: Come componete generalmente le vostre canzoni?

Syro: Siamo una band che cerca di entrare nella pancia di chi ascolta. Non ci interessa comporre le canzoni secondo schemi precisi o mettendo note su note, ma scriviamo con il cuore. Cerchiamo di comporre musica ispirandoci alle emozioni e i nostri brani nascono per cercare di trasferirle agli altri. Difficilmente tutto nasce da un riff, piuttosto da uno stato d' animo e da parole.

RME.com: Come descrivereste la vostra band a coloro che non la conoscono?

Athrox: Beh, l’invito ovviamente è quello di ascoltare il nostro disco per farsi un’idea… ;-)

RME.com: Quando avete deciso di fondare il gruppo? 

Syro : Io e Aroon suoniamo insieme da diversi anni, dal 2008 lavoriamo sulle tracce che hanno formato “Are you Alive?”. Dopo tempo passato a suonare cover la voglia di scrivere inediti è stata forte, e ci abbiamo provato fino a riuscire a trovare la formazione definitiva della band ed entrare in studio.

RME.com: Parliamo del vostro nuovo album.. 

Athrox: “Are You Alive?” è un concept lirico che tratta i problemi che affliggono l’umanità, è una domanda retorica che porgiamo alla gente, a tutte le persone schiave di questa società corrotta. E’ il nostro album di esordio e ne siamo molto affezionati, specialmente per tutto il sangue che abbiamo sputato per portarlo a compimento. Vista la gestazione di quasi un anno e mezzo è molto più che un figlio.

RME.com: Per favore, nominate una vostra nuova canzone che siete certi farà impazzire i vostri fans.

Athrox: Beh, per il lancio abbiamo deciso di girare il video di End of Days, che è in fase di montaggio e uscirà a giorni. Riteniamo che sia il nostro pezzo più diretto, anche se poi le recensioni stanno elogiando anche canzoni che non ci saremmo aspettati prima del lancio, anche se in realtà siamo affezionati a tutte, dalla prima all’ultima. Ogni traccia è un pezzo diverso che poi forma un intero puzzle.

RME.com: Cosa dobbiamo aspettarci dal gruppo nel futuro? State già lavorando a del nuovo materiale?

Athrox: Certamente, non ci fermiamo mai. Abbiamo già pronto del materiale che andrà a comporre il secondo album. Vi consigliamo di seguirci perché sarà un album forse anche più maturo per quanto riguarda il nostro sound.

RME.com: Come descrivereste il vostro concerto perfetto? Ad oggi, quale è stato il vostro più bel concerto, e perché?

Athrox: Probabilmente il primo. Dopo tanto studio di registrazione volevamo sgranchirci un po’ le ossa e ci siamo divertiti molto. Perché, in fondo, il concerto più bello non è quello in cui suoni in un modo particolare, ma quello in cui ti diverti di più.

RME.com: Tra tutte le nazioni e i festival, dove vi piacerebbe suonare un giorno?

Athrox: Il vero sogno sarebbe poter suonare al Wacken. Rappresenta un po’ il Santo Graal del Metal, il palco dove tutti i migliori gruppi sono passati. Essendo italiani, comunque, sarebbe bello un giorno arrivare al Gods of Metal. Ma il maiale sogna la ghianda!

RME.com: Quali sono state le più grandi difficoltà che avete incontrato nel tentativo di emergere come formazione?

Athrox: Probabilmente siamo solo all’inizio del nostro percorso, o quantomeno di quello che vorremo fare. Quindi per questa domanda ci riserviamo di rispondervi in una prossima intervista ;-)

RME.com: Cosa ne pensate della scena musicale italiana?

Lobo: E’ certamente difficile riuscire ad emergere in un paese come il nostro, perlomeno rispetto a nazioni come la Germania o la penisola scandinava, dove invece il metal è radicato fortemente nella cultura delle persone. In Italia c’è molto menefreghismo, si pensa troppo ai soliti noti e meno a scavare nell’underground, c’è poca meritocrazia.

RME.com: Quali sono le vostre considerazioni sul mercato musicale? E su internet? 

Lobo: Purtroppo, e sottolineo purtroppo, al giorno d’oggi non puoi farne a meno: se non fai promozione su internet rimani tagliato fuori, e questo è un vero peccato. Il mercato musicale è colato a picco. Personalmente acquisto in vinile e mi piacerebbe che molti giovani si possano affacciare a questo mondo meraviglioso che, oggi, è farcito invece di mp3 e download sulla rete. Per carità, è anche questo un buon metodo per essere conosciuti, ma la cosa diventa produttiva se chi scarica da internet poi, se è di suo gradimento, va a comprare anche il disco che ha ascoltato.

RME.com: Grazie del tempo dedicatoci. Se volete aggiungere dell'altro, sentitevi libero di farlo!

Athrox: Semplicemente grazie per lo spazio che ci state dando, e sappiate che se capitate a Grosseto (o, meglio ancora, ad un nostro concerto) riceverete una fresca birrozza sottomarca tutta per voi. La proposta è valida solo per i redattori eh, siamo poveri... ;-)

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.