ALIA TEMPORA - Digital Cube: recensione

Artista: Alia Tempora
Titolo: Digital Cube
Genere: Symphonic Metal
Anno di uscita: 2015
Etichetta: /

A cura di ALIDORI MATTEO

“How many times have you seen the world in all its glory, you know that we are trapped in the digital cube, the infinit loop. You know that we are trapped in the digital nation the last generation…”

“How many times have you walked through this world, and you have never seen behind walls. I am already free to live now and now this is your time to move on.. “.

Il cd gira bene nel lettore e offre una track-list piuttosto similare sia nella performance canora di Miss Moravkova, sia nella presenza del cantato growl (nato nel genere death ma ormai divenuto onnipresente anche nel sinfonico). Brani più classicamente symphonic metal (dove ogni tanto aleggia qualche velato richiamo ai Nightwish, vedi i sospiri presenti in una certa Cadence of Her Last Breath).

Diciamo anche che alcuni pezzi che compongono DIGITAL CUBE, per quanto ottimamente concepiti, presentano troppe ripetizioni che ne penalizzano un nuovo ascolto.

Di tuttaltro avviso alcune ripartenze, ben concepite ed elaborate. Sulla produzione c'è davvero poco da dire: iper patinata al punto giusto e ben compressa, forse persino troppo per gli standard moderni, ma molto efficace.

Ne è un esempio la prima parte dell’opera con lo start CONNECTED, un intro ben fatto che vorremmo durasse almeno una manciata di secondi in più. La successiva DIGITAL CUBE che può essere considerata l’apripista vera e propria e le restanti FROZEN e FAR AND FORGOTTEN. Gran lavoro del corpo chitarre e voce splendida dell’affascinante vocalist. MOCKINGJAY (primo singolo e video annesso) è invece un brano che riprende il solito ritmo dell’album alternando un susseguirsi di spiccata melodia e cantato growl ma che non riesce mai a decollare e pertanto ad essere ricordato. Stesso discorso per AURORA, track ben strutturata nelle parte iniziale che non ha però quel ritornello coinvolgente. Ottima invece LEAVE YOU BEHIND brano che mi ricorda gli Amaranthe degli esordi. (Esiste un videoclip della song citata ). Chiudono una epica NOW AND THEN una FAIRYTALE in pieno Lacuna Coil style e DISCONNECTED, brano che sancisce nello stesso tempo la fine dell’album e l’inizio dell’avventura musicale dei cinque membri del gruppo ceco.

IN CONCLUSIONE

Novità assoluta dalla Repubblica Ceca per una band che a mio avviso ha tutte le qualità per ritagliarsi uno spazio importante nella scena sinfonica del vasto panorama metal.
Con Digital Cube manca ancora qualcosa per rendere vincente del tutto il sound degli Alia Tempora, come ad esempio qualche brano più diretto ed efficace nel tempo stesso.: Digital Cube è sicuramente un buon disco che piacerà agli amanti del genere e la band di Brno è da tenere sicuramente d’occhio.

CURIOSITA’

L’album degli Alia Tempora viene supportato dalla città di Brno, luogo di provenienza dei 5 componenti della band.
Sono presenti nell’album due bonus track : MOCKINGJAY remix by Timo Somers e FAIRYTALE piano version.

FORMAZIONE

Marketa Moravkova– vocals
Pavel Zak– Bass
Stepan Reznicek–Rhytm Guitar, Growling
Radek Zak–Solo Guitar
Ales Winkler– Drums

CONTATTI

www.aliatempora.com
www.facebook.com/AliaTemporaOfficial
www.twitter.com/AliaTemporaBand

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.