WITCHCRAFT - Nucleus: recensione

Artista: Witchcraft
Titolo: Nucleus
Genere: Doom Metal
Anno di uscita: 2016
Provenienza: SVE
Etichetta: Nuclear Blast
Voto: 90/100

Dopo quattro anni di silenzio discografico, gli svedesi Witchcraft ritornano sulle scene con vesti fortmenete differenti rispetto a quelle mostrate nel precedente disco Legend (2012).

Nuovamente capace di mettere in mostra il lato più oscuro e primitivo di questa formazione, Nucleus è infatti un lavoro distante dall'heavy rock dei predecessori e ben più orientato verso il doom metal scuola Black Sabbath, Pentagram o Candlemass, nonostante si faccia ancora sentire qua e là quel rimando gradevole al folk rock dei Jethro Tull (specie nel brano The Outcast) che avevamo già avuto il piacere di ascoltare in passato. Forte di eccellenti suoni di produzione, dannatamente old-school e avvolgenti, il platter mette in ampio risalto il gusto delle chitarre del duo Solomon-Jondelius, con la sezione ritmica impegnata nel solo ed essenziale (ma soltanto apparentemente semplice) accompagnamento del suono massiccio e corposo delle corde. Eccezionale infine il lavoro vocale del bravissimo cantante Magnus Pelander, la cui timbrica antica regala all'insieme un gusto classico ed etereo di grande itnensità emotiva, che non mancherà di colpire nel cuore degli appassionati.

Arrivando a parlare della tracklist e del suo varipinto songwriting, se l'opener Malstroem appare il pezzo d'apertura perfetto per un disco doom metal come Dio comanda, altrettanto emozionale è quella The Outcast che, come accennato in precedenza, appare ben più indirizzata a un folk settantiano che a qualunque altra forma di rock vintage. La bella, lunga ed articolata title track Nucleus lascia poi spazio al lento avanzare di An Exorcism Of Doubts e al doom ben più elettrico di The Obsessed. Sulla stessa lunghezza d'onda rimane anche la successiva To Transcend Bitterness, mentre Helpless alterna con grande originalità momenti di levigata melodia ad altri di pura robustezza doom. Infine, i quindici cangianti minuti di Breakdown calano con lode il sipario su un platter che non ha nulla da invidiare a molti dei classici usciti negli anni d'oro del genere. Segno questo della bontà del lavoro compositivo dei Witchcraft che, finalmente, sono tornati a lavorare a quel tipo di musica che più si addice alle loro corde. Sensazionali.

TRACKLIST

01. Malstroem
02. Theory Of Consequence
03. The Outcast
04. Nucleus
05. An Exorcism Of Doubts
06. The Obsessed
07. To Transcend Bitterness
08. Helpless
09. Breakdown

FORMAZIONE

Magnus Pelander – vocals
Ola Henriksson – bass
Simon Solomon – guitar
Tom Jondelius – guitar
Oscar Johansson – drums

CONTATTI

https://www.facebook.com/witchcraft/

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.