GRAVEYARD - Innocence & Decadence: recensione

Artista: Graveyard
Titolo: Innocence & Decadence
Genere: Psychedelic Rock /  Blues Rock
Anno di uscita: 2015
Provenienza: SWE
Etichetta: Nuclear Blast
Voto: 76/100

Eroi del recente movimento vintage del rock anni'70, i Graveyard ritornano nei negozi con il loro quarto album in studio Innocence & Decadence, edito da Nuclear Blast.

Più maturo e solido dei predecessori, questo album si lascia facilmente influenzare dalle note storiche di leggende come Led Zeppelin, Blue Oyster Cult, Dire Straits, che qua e là contaminano il sound antico di questo gruppo svedese. Se per stesse intenzioni della band appare qui inutile valutare l'aspetto innovativo o inedito di queste canzoni, quel che urge sottolineare è certamente la solidità della musica qui esposta, ma anche la sua ancora evidente non totale maturità. Se da un lato la riproduzione del sound anni settanta appare certamente riuscita, dall'altro manca infatti all'interno di questa tracklist una traccia di spicco che ci porti davvero ad amare e il gruppo e la sua musica. Ci troviamo così al cospetto di un buon prodotto blues psichedelico, ma niente più, e a una riproduzione che finirà per annoiare dopo pochi ascolti chi questi generi non li mastica con quotidianità.

Nonostante le critiche, ben più che qualcosa di buono in questo disco c'è. Già l'opener zeppeliana Magnetic Shunk risveglia in chi ascolta belle sensazioni, con un bel cantato del frontman del gruppo che spicca sulla frizzante parte strumentale, e in fin dei conti l'intero album appare scorrevole e piacevole, con riusciti accenni di folk ad emergere in The Apple And The Tree, e una Exit 97 che oscilla alla perfezione tra Dire Straits e Blue Oyster Cult. Bene anche la radiofonica Too Much Is Not Enough, bluesaccio denso di cori ed emozioni, come il finale acustico di Stay For A Song che chiude di fatto un prodotto certamente di livello, ma più indirizzato a determinate cerchie di utenza piuttosto che al mercato musicale in senso ampio.

TRACKLIST

01. Magnetic Shunk
02. The Apple And The Tree
03. Exit 97
04. Never Theirs To Sell
05. Can’t Walk Out
06. Too Much Is Not Enough
07. From A Hole In The Wall
08. Cause & Defect
09. Hard-Headed
10. Far Too Close
11. Stay For A Song

FORMAZIONE

Joakim Nilsson – Guitar & Vocals 
Jonathan Ramm – Guitar 
Truls Mörck – Bass 
Axel Sjöberg - Drums

CONTATTI

https://www.facebook.com/graveyardofficial

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.