RAW & WILD ROCKFEST: evento alle porte


Manca ormai una manciata di giorni all’ittavo “RAW&WILD ROCKFEST” previsto per il prossimo 20 settembre, al Demodè Club di Modugno, Bari. Ospite d’onore della serata sarà l’iconico PINO SCOTTO, il veterano del rock italiano più controverso, discusso, arrabbiato, genuino e chi più ne ha più ne metta. Scotto si presenterà dunque nuovamente al pubblico pugliese questa volta in una veste piuttosto inedita, ovvero in una sinergica unione con la nota band foggiana ROCKY HORROR, insieme ai quali rivisiterà, attraverso sonorità rielaborate ed inesplorate, tutti i più grandi classici della sua pluridecennale carriera.

Gli stessi ROCKY HORROR, poco prima del gran finale con l’amico Pino, delizieranno i presenti con il loro repertorio classico e presenteranno ufficialmente dal vivo a pubblico e stampa i brani del loro ultimo lavoro discografico Sciogli il Tempo” e, per l’occasione, inviteranno sul palco diversi ospiti che hanno collaborato, di recente o in passato, in alcune delle loro avventure musicali, tra cui annoveriamo Simone Martorana (Folkabbestia), Nico Mudù (Suoni Mudù), Vince Carpentieri (Almamegretta), Gianni Colonna (Superzoo) e DJ Blast.

Ma il festival si preannuncia ancora più interessante, infatti, approfittando della data domenicale, questa edizione (la nona) aprirà le porte al pubblico molto prima rispetto alle precedenti, ovvero alle ore 18:00, ospitando così un maggior numero di band tutte interessantissime.
In apertura della serata si esibiranno i baresi WHATTAFUCK!?, giovanissima formazione dedita ad un potente e coinvolgente crossover e attiva dal 2011; in pochi anni questi ragazzi intraprendenti si sono già creati una vera e propria “crew” di sostenitori con addirittura un vero e proprio nome di riconoscimento, Supermegafunkysleam-Family, composta di amici, altri musicisti, skaters e semplici supporters. Dopo la forza d’urto sonora dei Whattafuck!?, toccherà alle più soavi ma pur sempre energetiche melodie degli END OF SKYLINE (baresi anche loro) intrattenere il pubblico del Raw&Wild Rockfest; Questa band nasce fin da subito con l’intento di fondere insieme le più variegate influenze musicali legate al mondo del rock e del metal per creare un proprio sound eterogeneo e contraddistinto dalla bella voce della loro cantante. Sarà poi la volta del Thrash Metal con i foggiani NEXXT, una band che ormai viaggia sulla stessa strada dei veterani essendosi formata a metà degli anni ’90. Il loro sound è il risultato di tanti anni di ricerca di una dimensione sonora in perfetto equilibrio tra aggressività e virtuosismo; ogni loro brano è una legnata sonora, ma sempre densa di soluzioni ritmiche e melodiche che tendono a spiazzare l’ascoltatore. Dal Thrash Metal si passerà all’heavy rock n’ roll dei baresi MADRE DE DIOS, formazione fondata nel 2010 dall’ex chitarrista dei Natron Stefano Pomponio (in arte Steve P. Jesus) e da poco sul mercato con un omonimo debut album egregiamente accolto da critica e pubblico. I Madre de Dios propongono un sound “spietato” che miscela l'hard rock dei 70's con elementi sonori del grunge e dello stoner anni '90. Infine, prima di lasciare il palco ai Rocky Horror e a Pino Scotto, il pubblico presente potrà godere del travolgente Death Metal Melodico degli ormai lanciatissimi REALITY GREY, da poco reduci dal loro primo tour in Giappone per promuovere l’ultimo album “Define Redemption” e capaci di sconquassare l’ascoltatore tra chitarroni super-massicci e melodie accattivanti, con uno stile che trova la sua dimensione a metà tra lo swedish metal e l’hardcore americano.

L’evento è organizzato dalla webzine dedicata al rock ed al metal Rawandwild.com in collaborazione con l’agenzia di spettacoli Vivo Management. Ulteriori informazioni sono reperibili sulla pagina facebook ufficiale del festival: www.facebook.com/RawAndWildRockfest.

Per ulteriori informazioni:
Info Tel. - 333 6599784
 

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.