NILE - What Should Not Be Unearthed: recensione

Artista: Nile
Titolo: What Should Not Be Unearthed
Genere: Technical Death Metal
Anno di uscita: 2015
Provenienza: USA
Etichetta: Nuclear Blast
Voto: 86/100

Il 28 agosto 2015 ha visto il ritorno nei negozi degli storici death metaller americani Nile, autori del loro ottavo disco a titolo What Should Not Be Unearthed.

Gli amanti del death metal più tecnico e violento hanno così potuto godere di un nuovo e affascinante prodotto di questa formazione, che torna sulle ali della gloria dopo un precedente album che aveva lasciato l'amaro in bocca ad alcuni. Ecco che invece questo What Should Not Be Unearthed torna sulla retta via e rianima il sound primordiale di questa formazione, fatto di composizioni iper-tecniche e rapidissime, sparate dritte in faccia all'ascoltatore a suon di riff massicci e compatti di chitarre, di vocalità oltretombali e cattivissime, di un basso cupo e profondissimo, e di quel drumming tutto metronomo e doppia cassa dell'inconfondibile Kollias. Il tutto, farcito da una produzione meno moderna delle precedenti e assolutamente accattivante per chi come il sottoscritto preferisce masticare prodotti dal suono dannatamente old-school.

Con gli highlights assoluti riconoscibili nei brani Call to Destruction, Liber Stellae Rubeae, In the Name of Amun, Evil to Cast Out Evil e Rape of the Black Earth, questo platter si cementifica di una tracklist di livello superiore, concepita per colpire secca al volto il fan all'ascolto. Nel dettaglio, Call to Destruction è un tuono di violenza, velocità e rabbia, mentre Liber Stellae Rubeae è un primario esempio di pura e semplice furia death metal. In the Name of Amun, dopo un esordio elegante completato da inebrianti vocalità femminili, eleva sugli scudi il blast beat di Kollias, e Evil to Cast Out Evil e Rape of the Black Earth, beh, godono semplicemente del tipico tono compositivo che ha reso i Nile la realtà mainstream che sono. Lasciandoci in estasi, pronti a un nuovo ascolto di questa cieca, efferata, maschia brutalità!

TRACKLIST

1. Call to Destruction 05:45
2. Negating the Abominable Coils of Apep 04:14
3. Liber Stellae Rubeae 03:48
4. In the Name of Amun 06:49
5. What Should Not Be Unearthed 06:58
6. Evil to Cast Out Evil 05:37
7. Age of Famine 04:11
8. Ushabti Reanimator 01:30
9. Rape of the Black Earth 04:35
10. To Walk Forth from Flames Unscathed 06:36

FORMAZIONE

Karl Sanders - Guitars, Bass, Vocals, Keyboards, Bağlama, Saz, Bouzouki
Dallas Toler-Wade - Guitars, Bass, Vocals
George Kollias - Drums, Percussion
Brad Parris - Bass, Vocals

CONTATTI

http://www.nile-catacombs.net/
https://www.facebook.com/nilecatacombs

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.