SEA OF DISORDER - Merging Land And Sky: recensione

Artista: Sea of Disorder
Titolo: Merging Land And Sky
Genere: Post-metal
Anno di uscita: 2015
Provenienza: AU
Etichetta: Talheim Records
Voto: 75/100

I Sea of Disorder sono un progetto post-metal austriaco fondato nel 2011 e oggi al debutto con l'LP Merging Land And Sky.

Autori di una musica largamente strumentale, il chitarrista e bassista Robert Czeko e il suo collaboratore Christian Hubmann hanno creato con questo platter un soddisfacente micromondo oscuro e cavernoso, paragonabile nello stile al sound dei soli Katatonia. Spesso lente, avanzanti, cupe, massicce e possenti sono le parti di chitarra, e anche la sezione ritmica si limita a poche accelerazioni e a un lavoro per lo più incentrato sulla creazione del groove sonoro grande ed echeggiante di cui gode il disco. Buona la tecnica messa in mostra dal duo e molto curati i suoni di produzione, che ci fanno immediatamente pensare a una formazione coesa e ben indirizzata verso il suo equilibrio musicale.

Di buona qualità infine il songwriting, con tracce lunghe ed articolate, dallo spirito progressivo e cangiante, che non mancano di risvegliare emozioni, nonostante l'atmosfera generale del disco tenda ad essere eccessivamente piatta e impostata un po' troppo sugli stessi binari. Per queste ragioni, voglio riconoscere come top track del platter il brano 1953, al mio orecchio l'unico componimento in grado di spiccare stilisticamente rispetto alle altre, comunque buone, canzoni.    

TRACKLIST

1. Ghost of Yesterday
2. 1953
3. Merging Land And Sky
4. Falling Giants
5. As The Clouds Disperse
6. Horizon

FORMAZIONE

Robert Czeko - Guitars & Bass
Christian Hubmann - Guitars & Bass & Keyboard

CONTATTI

http://seaofdisorder.bandcamp.com/

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.