BEN HARPER & THE INNOCENT CRIMINALS live @ Porto Antico di Genova: il report!

La location genovese che ospita il tour reunion di Ben Harper con i suoi The Innocent Criminals si distende su quell'angolo perfetto del Porto Antico che fa da incontro tra il color grigio cemento della banchina e il blu tenue del mare, e che già in passato aveva ospitato nomi storici della nostra musica come i compianti Alvin Lee e Gary Moore, oltre a Warren Haynes, Popa Chubby, Joe Bonamassa, Robben Ford, etc.

Il 18 luglio 2015 diventa così una nuova data memorabile per il Capoluogo Ligure e tutti i fans accorsi in città hanno potuto assaporare la magia delle note suonate da questo genio statunitense respirando ad ampie boccate il gusto della salsedine del mare e salutando ad ampi gesti il passaggio nella notte di navi e traghetti, giganti silenziosi ad inchinarsi alla maestosità della musica sprigionata dagli amplificatori del palco.

Due-tremila anime radunate lì, di fronte a un Beh Harper in formissima che, udite udite, nota egli stesso la poeticità della location e chiede, pochi minuti prima dell'inizio dello show, di abbassare il telone suo, quello promozionale del tour posto a retro palco, per lasciare come sfondo alle sue spalle il panorama portuale del bacino genovese. Incredibile.

Ed è da li in poi che inizia la magia, che le note creano un vortice di emozioni che nessuna parola umana può esprimere. Ben si alterna libero tra i diversi momenti della sua carriera, correndo via tra acustico ed elettrico, tra improvvisazioni strumentali e tocchi di genio, sfiorando la musica d'autore tanto quanto l'alternative, l blues, il folk, il reggae, il rock. Non esiste un contorno preciso nella sua musica ed è incredibile come i suoi compagni di band lo seguano attenti e precisi, mettendo in luce tutta la loro qualità e una tecnica oltre la media. Quello tra Ben Harper e gli Innocent Criminals è un binomio che non deve finire, mai più!  

Al via con With My Own Two Hands, il concerto tocca i suoi picchi nelle esecuzioni fantastiche di Diamonds on the Inside, di Roses From My Friends e di Forgiven, prima del finale acustico e dell'esplosione di colori ed emozioni di Amen Omen, e il pubblico grida di gioia, si scalda l'anima, piange ed esulta dentro, annebbiato nella mente da quanto l'orecchio sente. It's the power of the true music, e non lo si può descrivere. Chi c'era sabato sera a Genova ora lo sa.


Galleria Fotografica

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.