STORMWOLF - Swordwind: recensione

Artista: Stormwolf
Titolo: Swordwind
Genere: Heavy metal
Anno di uscita: 2015
Provenienza: Italia
Etichetta: -
Voto: 83/100


Swordwind” è il disco d’esordio dei liguri Stormwolf, progetto nato dall’estro del chitarrista Francesco Natale (anche nei Burnout e che molti ricorderanno nei seminali Intingado), vero mastermind della band, che si è occupato in prima persona dell’esecuzione di tutte le parti di chitarra, della scrittura dei cinque brani originali, di produzione, missaggio e mastering del disco (in collaborazione con Pier Gonella del MusicArt Studio) e del concept dell’artwork (in cooperazione con Cristina Garbini).

Come la scelta delle cover proposte lascia intuire, la band propone un classico heavy anni ’80, in cui il ruolo predominante è rivestito dalla chitarra, che scorre con rocciosi riff ed assoli vorticosi sopra una sezione ritmica, composta da Mark Castellaro al basso e Jack Stiaccini alla batteria, al contempo dinamica e potente.

L’elemento che maggiormente contraddistingue il sound degli Stormwolf è l’utilizzo della voce femminile di Elena Ventura, elemento raro nel genere praticato, se si eccettua l’icona Doro Pesch, che garantisce quel tocco di melodia che ben si amalgama con il muro del suono prodotto dagli altri componenti del gruppo.

L’album si apre con la tellurica title - track, epica cavalcata di oltre sette minuti e mezzo, che già chiarisce le cennate caratteristiche sonore proposte: riffing serrato, doppia cassa, passaggi melodici di basso, vocalizzi armoniosi e ritornello orecchiabile su un roccioso mid tempo. L’arpeggiato stacco centrale conduce al riuscito e coinvolgente assolo di chitarra. Il testo rientra nella categoria delle “fighting songs”, come il titolo lascia presagire.
Segue “Marathon”, brano maggiormente cadenzato, con riff più hard rock che classicamente metal, e smaccatamente sfacciato, sia nel testo (che narra di nottate a ritmo di Jack Daniel’s e ragazze tatuate) che musicalmente; il brano si irrobustice nella seconda parte, sia prima che durante il lungo assolo.
La prima cover è “Rock And Roll Gypsy” dei Saxon, da “Innocence is no excuse” del 1985, proposta in una versione abbastanza fedele all‘originale, con l’unica particolarità di sentire la voce di Biff sostituita da quella più melodica della Ventura.
Con “Winter Of The Wolf” la band ligure torna ad indurire il proprio sound, in un diretto brano heavy, con un elaborato ritornello e potente coro, in cui la singer Ventura sfodera un’attitudine decisamente più aggressiva.
E’ poi il turno di “Crazy Nights”, cover di un brano dei Loudness (originariamente su “Thunder In The East” del 1985), dal coinvolgente ritornello, impreziosita dall’ottimo assolo di chitarra.
La strumentale “Thasaidon” è uno degli episodi maggiormente riusciti dell‘intero album: ad una partenza lenta segue un tourbillon di granitici riff, che si alternano e si susseguono, intracciandosi con assoli, rallentamenti di tempo ed improvvise esplosioni di nuovi riff, in un’opera (di oltre sette minuti) di grande impatto emotivo, con assoluta ed unica protagonista la sei corde di Natale.
L’ultimo brano inedito è la tellurica “Soulblighter”, in cui compaiono brevi passaggi in growl, che rallenta nel ritornello e nella prima parte dell’assolo, anticipato da una riuscita parte con numerosi “stop and go”, per poi rialzare il ritmo nella seconda parte.
Il disco si conclude degnamente con la cover dell’anthemica “All We Are” dei Warlock (da “Triumph And Agony” del 1987), riproposta in versione “irrobustita“.
Album decisamente dedicato e consigliato a tutti gli appassionati del classico heavy metal anni ‘80, con ritmiche serrate guidate da potenti riff e dalla robusta sezione ritmica, impreziosito dalla prova vocale della singer Ventura e, soprattutto, dalle parti chitarristiche di Natale.
Attendiamo novità dagli Stormwolf in merito alle esibizioni live e alle prossime uscite.

TRACKLIST

01. Swordwind
02. Marathon
03. Rock And Roll Gypsy
04. Winter Of The Wolf
05. Crazy Nights
06. Thasaidon
07. Soulblighter
08. All We Are

FORMAZIONE

Elena Ventura - voce
Francesco Natale - chitarra
Mark Castellaro - basso
Jack Stiaccini - batteria

LINK

www.facebook.com/Stormwolf.it

bubbidolo@libero.it


Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.