Stone Circle - Stone Circle - Recensione


Artista: Stone Circle
Titolo: Stone Circle
Genere: Progressive Death Metal
Anno di uscita: 2014
Provenienza: GB
Etichetta: Autoprodotto
Voto: 73/100


Se si scava nel panorama del Metal moderno, ci si imbatterà in moltissimi artisti che grazie alle loro idee unite ad un invidiabile dote tecnica, si mettono in gioco creando prodotti di buona, se non ottima, fattura la cui critica si può concentrare solamente sulla poca maturazione su cui essa è stata creata.

Alcuni artisti,  hanno dimostrato di riuscire a possederla fin dal loro primissimo album, per altri sarà un percorso graduale che li porterà all'album della conferma e al desiderato, quanto meritato, successo.


Gli Stone Circle sono un gruppo inglese nato nel 2009, che si impose con un 2 buonissimi album, incredibilmente tecnici e brulicanti di ottime trovate, ma che allo stesso tempo finivano per avere degli errori di fondo derivati dalla lunghezza delle canzoni e dalla ripetitiva con cui le idee venivano proposte.

Arrivati al terzo omonimo album, saranno stati capaci di far quel fondamentale salto di qualità?


Vediamo.

Questo platter, è un prodotto suonato e registrato con un incredibile passione per la musica che si percepisce fin dai primi minuti, esso è un concentrato di metriche imprevedibili, delicati passaggi e perizie tecniche degne di nota. Canzoni come "Easter Land", "Sentinel" o "Mary Celeste", sono ottimi esempi di come questi ragazzi siano riusciti a rendere così personale la musica. Ottima è la voce di Joe Ashwin capace di passare da un cavernoso growl ad un quasi angelico canto in clean vocal supportato ottimamente dai vorticosi giri di chitarra e ritmiche tutt'altro che banali.

Ma se quest'album ha dei pregi, ha anche dei difetti che compromettono, in parte, l'album rendendolo talvolta noioso, non riuscendo ad'intrattenere per tutta la sua durata. Infatti, come abbiamo riscontrato nei precedenti lavori, le ottime idee che si trovano nelle prime traccie col procedere dell'album vengono riproposte più e più volte, perdendo così l'originalità e andando a finire nell'autocitazionismo e nel già sentito, che scoraggiano i futuri ascolti.  "God Shaped Hole" e la conclusiva "Final Though" sono 2 tracce rappresentative della ripetitività del CD.

Riallacciandomi al discorso iniziale, gli Stone Circle sono ancora nella fase della maturazione, la quale in futuro, con buone possibilità, porterà questa talentuosa band alle vette del progressive death metal.

TRACKLIST

01. Beekeeper (8:29)
02. Easter Land (8:26)
03. Sentinel (7:54)
04. Chains (7:32)
05. Mary Celeste (6:19)
06. God Shaped Hole (9:13)
07. Final Thought (8:14)

FORMAZIONE


Joe Ashwin: Voce, Chitarra
James Pearce: Basso
Tom Skelton: Chitarra Armonica
Sam Hill: Batteria/Percussioni


CONTATTI

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.