THE BEATZONE - Let it Beat: recensione

Artista: The Beatzone
Titolo: Let it beat
Genere: beat, pop
Anno di uscita: 2015
Provenienza: Italia
Etichetta: MusicArt Productions
Voto: 87/100

Come il nome suggerisce, i The Beatzone rendono il loro personale omaggio musicale ai The Beatles; ma il terzetto ligure non è la “solita” tribute band dei Fab Four: infatti, ogni brano proposto è completamente riarrangiato in chiave semi - acustica, con un’opera di leggiadria musicale davvero riuscita.


Altra chiave di lettura vincente del progetto è l’idea relativa allo status di universalità della musica del quartetto di Liverpool; infatti, se i Beatles sono conosciuti in ogni angolo del globo ed hanno influenzato artisti di ogni genere musicale (dal pop al metal) negli ultimi cinquant’anni, i Beatzone hanno deciso di riarrangiare i loro successi insaporendoli con spunti tratti da generi e provenienti da paesi diversi, quasi a voler creare un “viaggio musicale” attraverso le loro canzoni.

Questo album di esordio è dedicato al primo periodo dei Beatles (1963 - 1965, dal primo disco fino ad “Help!”), cioé quello più propriamente beat; dato che nei loro spettacoli live, i Beatzone ripercorrono l’intera discografica del combo inglese, ciò fa ben sperare per un seguito discografico che copra il periodo compreso tra “Rubber soul” (1965) e “Let it be” (1970).

Il percorso musicale proposto dai The Beatzone parte idealmente dalla Giamaica, con una piacevole versione di “A hard day’s night” (tratta dall’album omonimo del 1964), condita da azzeccati break dal sapore reggae e da un ottimo assolo di chitarra elettrica eseguito da Ranzoni.

Il viaggio prosegue con una raffinata versione di “And I love her” (sempre estratta da “A hard day’s night”) in stile caraibico / sudamericano, in cui compaiono cajon e percussioni suonate da Pesenti e l'ospite Franz Cassinelli alla chitarra classica.

La successiva “Yesterday” (da “Help!”, 1965) è proposta in una minimalista (ma efficace) versione con chitarra e voce, con un leggero tappeto di percussioni di accompagnamento, che ricorda il sound crepuscolare di certi cantanti confidenziali, che trova la sua forza nella semplicità.

Il ritmo si alza nuovamente con la solare “Ticket to ride” (sempre da “Help!”), che letteralmente esplode nelle accelerazioni simil-country degli stacchi e nello sfrenato finale.

If I fell” (da “A hard day’s night”) viene proposta in una ottima versione piano e voce in cui Belzer riesce a raggiungere picchi di melanconica intensità.

Segue una scatenata versione di “I feel fine” (uscita come singolo nel 1964), che sembra riportarci nella magica California degli anni ‘60, con tanto di cori alla Beach Boys.

All my loving” (originariamente su “With The Beatles” del 1963) inizia come un’accattivante swing stile New York anni ‘30, per poi interrompersi e lasciare il passo ad un cambio di ritmo ed avvicinarsi maggiormente a sonorità beat.

Il nostro viaggio musicale ci porta poi alle isole Hawaii per una particolare versione di “I’ll follow the sun” (estratta da “Beatles for sale”, 1964), in cui la voce di Belzer è accompagnata dall’ukulele di Ranzoni e dalle percussioni di Pesenti, oltre ad un insolito assolo di xilofono.

L’album si conclude con una ballabile “Help” (dall’album omonimo), che arricchisce il proprio sound con influenze ska e decisamente rock nell’incandescente finale in cui fa capolino Pier Gonella alla chitarra.

In conclusione, “Let it beat” colpisce nel segno per la sua (apparente) semplicità e la versatilità degli arrangiamenti, che riescono a dare nuova linfa vitale a brani che, sebbene immortali, comunque sono stati creati circa sessant’anni fa, rendendoli comunque assolutamente attuali.

Davvero consigliato, e non solo ai fanatici beatlesiani.



TRACKLIST

01 A hard day’s night
02 And I love her
03 Yesterday
04 Ticket to ride
05 If I fell
06 I feel fine
07 All my loving
08 I’ll follow the sun
09 Help


FORMAZIONE

Giulio Belzer: voce, piano e basso
Marco “Peso” Pesenti: batteria e percussioni
Emilio Ranzoni: chitarre, ukulele e cori

LINK

www.facebook.com/beatzonegenova

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.