AOR - Return to L.A - Recensione

Artista: AOR
Titolo: Return to L.A
Genere: Westcoast AOR
Anno di uscita: 2015
Etichetta: /
Voto: 79/100

Finalmente, dopo alcuni mezzi passi falsi, il progetto all star melodic rock AOR, capitanato dal musicista francese Frédéric Slama, torna sui giusti binari compositivi.

Il westcoast di Return to L.A., quattordicesimo disco in studio della band, riesce infatti ad essere ben più incisivo ed emozionale rispetto a quello mostrato negli ultimi tre o quattro lavori di questa formazione. L'ottimo lavoro dei produttori Paul Sabu e Tommy Denander (che penalizza, come prassi di questo progetto, la sola batteria, ancora una volta troppo ''finta'' e secca per convincere a pieno), affiancato al loro talento strumentale e a quello di altri ospiti tra cui Jesse Damon (Silent Rage, Kiss), Tommy Funderburk (King Of Hearts, Airplay), Rick Riso, Bob Harris (Axe, Steve Vai), Erika (Yngwie Malmsteen),, etc., permette ai brani composti dal musicista francese di brillare, realizzando un AOR in perfetto stile Survivor, Foreigner, Giant, Journey, Toto, e compagnia bella. Caldo, avvolgente, vivo, il sound di questi brani coccola l'ascoltatore, spingendolo verso atmosfere estive e notturne da cardiopalma, specie per chi è da più tempo abituato ad ascoltare questo tipo di melodie del rock.

Certo, qualche difettuccio è ancora presente, e in particolare ci sono tracce ben più riuscite di altre, ma il valore complessivo del songwriting e dell'esecuzione dei vari musicisti e cantanti all'opera è sempre ben più che soddisfacente. Lo dimostrano al pronti-via Victim Of My Own Desire, perfettamente cantata da Paul Sabu, o la superba Angels Never Sleep, eseguita da un Jesse Damon over the top, potentissimo e a suo agio con la robustezza rock del brano. E ancora, il calore rilassante di Burning Rainbows e della voce di Erika Norberg contrastano in modo piacevole con il ritmo di The Sign Of Fire (ancora Paul Sabu), fino ai brividi di 99 Percent Chance Of Loving You, le cui grandi melodie sono interpretate dal mitico Bob Harris. Chiudono il platter la buona Love Remains The Same, pezzo storico del gruppo questa volta cantato dalle emergenti Chasing Violets, e The Wisdom Of Eve, con il solito Paul Sabu rabbioso e dannatamente rock. Per un disco che ridà, finalmente e definitivamente, valore e credibilità a un progetto storico del genere che da troppo tempo mancava di raggiungere questi livelli. Evviva!

TRACKLIST

1) Victim Of My Own Desire: Paul Sabu (Only Child, Kidd Glove)
2) The Trail To Your Heart: Tommy Funderburk (Airplay, King Of Hearts)
3) Dangerous To Know: Rick Riso (Chasing Violets)
4) Angels Never Sleep: Jesse Damon (Silent Rage, Kiss)
5) Burning Rainbows: Erika Norberg ( Yngwie Malmsteen)
6) The Sign Of Fire: Paul Sabu (Only Child, Kidd Glove)
7) The Breaking Point: Jesse Damon (Silent Rage, Kiss)
8) 99 Percent Chance Of Loving You: Bob Harris (Axe, Steve Vai)
9) Love Remains The Same: Sarah & Mélissa Fontaine (Chasing Violets)
10) The Wisdom Of Eve: Paul Sabu (Only Child)

* migliori canzoni

FORMAZIONE

Frédéric Slama: Guitars & Keyboards
Tommy Denander: All Instruments
Paul Sabu: Lead & Backing Vocals
Tommy Funderburk: Lead & Backing Vocals
Jesse Damon: Lead & Backing Vocals
Rick Riso: Lead & Backing Vocals
Bob Harris: Lead & Backing Vocals
Erika Norberg: Lead & Backing Vocals
Sarah Fontaine: Lead & Backing Vocals
Mélissa Fontaine: Lead & Backing Vocals
Colin Rodgers: Guitars & Bass
Pat Thern: Drums

CONTATTI

http://www.slama101.fr/

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.