Melechesh - Enki - Recensione

Artista: Melechesh
Titolo: Enki
Genere: Black/Death Metal
Provenienza: Israele
Anno di uscita: 2015
Etichetta: Nuclear Blast
Voto: 83/100

Con gli israeliani Melechesh si va sempre sul sicuro, ed ecco che Enki, il loro ultimo prodotto discografico uscito a fine febbraio per Nuclear Blast, conserva tutte quelle caratteristiche e qualità che hanno reso così famoso questo gruppo.

In primis, appare inalterato il sound, perfettamente in bilico tra black e death metal, con quelle tinte folk orientali che fanno, nelle loro atmosfere, da solido trademark della band. Poi, la prova tecnico-esecutiva del gruppo si mantiene ai consueti alti livelli, con Melechesh Ashmedi sempre in primo piano attraverso il growl della sua voce feroce e la sua chitarra possente, sempre egregiamente accompagnato dal resto del combo, con menzione particolare per Lord Curse alle pelli, vero alfiere di questa opera. Infine il songwriting appare inconfondibile e di perfetta continuità con il passato, non innovativo questo è vero, ma pur sempre maturo solido e convincente come pochi nel genere ai giorni nostri. Insomma, credo che sia il fan sfegatato che l'ascoltatore occasionale possano esprimersi con toni positivi di fronte a questa nuova opera del gruppo israelita, che non cede un passo sul fronte dell'aggressività e della furia sonora frenetica (in stile Absu) che da sempre lo hanno rese celebre. 

Complesso e dinamico, il platter trova il primo sussulto nell'ottimo brano The Pendulum Speaks, che mette subito in risalto l'abilità del collettivo raggruppato sotto l'effige Melechesh. Notevole anche la traccia di otto minuti e mezzo Enki - Divine Nature Awoken, che con la strumentale Doorways to Irkala amplifica le influenze orientali del combo, con atmosfere sempre inedite alle nostre latitudini, le quali si sposano perfettamente con l'irruenza di questo genere del metal. Infine, The Outsiders, per tredici minuti di esaltazione finale, che innalza il potere mistico di questa band e il talento, già citato in precedenza, di Lord Curse alle pelli, qui davvero capace di lasciare tutti quanti a bocca aperta. Chiudendo il cerchio sull'ennesimo album di valore di una formazione mai stanca di esaltare i suoi nutriti supporters.

TRACKLIST

1. Tempest Temper Enlil Enraged 06:32
2. The Pendulum Speaks 04:18
3. Lost Tribes 06:17
4. Multiple Truths 05:07
5. Enki - Divine Nature Awoken 08:38
6. Metatron and Man 06:32
7. The Palm the Eye and Lapis Lazuli 04:08
8. Doorways to Irkala 08:00 instrumental
9. The Outsiders 12:48

FORMAZIONE

Scorpios - Bass, Vocals (backing)
Moloch - Guitars, Vocals (backing), Saz
Lord Curse - Drums, Percussion
Melechesh Ashmedi - Vocals, Guitars, Keyboards, Percussion, Sitar

CONTATTI

Official Website: http://www.melechesh.com/

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.