Europe - War of Kings - Recensione

Artista: Europe
Titolo: War of Kings
Genere: Hard Rock
Provenienza: SWE
Anno di uscita: 2015
Etichetta: UDR
Voto: 79/100

Il nuovo percorso artistico degli Europe, che ha portato la storica band svedese a trasformarsi (dopo la reunion) da gruppo melodic hard rock band a formazione classic hard rock, trova il suo picco evolutivo con la pubblicazione, fissata per il 6 marzo per UDR, del nuovo album War of Kings.

Questo è infatti un album che amplifica ancora la pesantezza del sound blues dell'ultimo Bag of Bones, spingendo verso uno stile antico di fare rock che era tanto caro negli anni'70 a formazioni del calibro di Black Sabbath, Led Zeppelin e Deep Purple. Naturalmente, il paragone con questi miti del passato è abbastanza irrisorio per gli svedesi, ma la padronanza tecnica dei vari componenti (compresa quella vocale di Joey Tempest, molto più bassa in timbrica rispetto agli anni d'oro, ma comunque evocativa) permette a John Norum e soci di tirare fuori dal cilindro una grande prova strumentale, che da sola regala almeno un punto e mezzo al valore di questo platter. Che è, ahimè, composto da un lato di una cinquina di tracce davvero di altissimo livello, dall'altro di una serie di brani abbastanza nella media, piacevoli sempre, ma quasi mai capaci di farci gridare al miracolo. Questo, mentre si mettono in grande evidenza i suoni di produzione di Dave Cobb, davvero curatissimi e nitidi, caldi ed avvolgenti, che innalzano sugli altari il sound della chitarra bluesy (e talvolta quasi doom) e hard rock del sempre bravo Norum, con Mic Michaeli meritevole di menzione grazie al suo brillante lavoro alle tastiere e all'hammond, d'altri tempi.

Parlavamo di tracce più riuscite di altre, ed ecco che ''le fondamentali'' di War of Kings risultano essere la title track e singolo posta in apertura, che abbina bene un riff sabbathiano a un ritornello ben più arioso e melodico, e subito dopo l'ipnotica The Second Day, forte di un tappeto di suoni assolutamente maiuscolo. La mistura, nella chitarra, tra Led Zeppelin, Deep Purple e Gary Moore in Praise You risveglia ancora intense emozioni, con Children Of The Mind che stravince la palma di migliore composizione del lotto grazie al suo bel sound, e al suo ritmo cavalcante abbinato a un groove davvero corposo. Infine, le luci soffuse della ballad eterea Angels (With Broken Hearts) fannod a ultimo sussulto nella top 5 di questo platter, che sarà destinato a dividere ancora una volta i fans, tra chi apprezza il nuovo corso degli Europe, e chi lo denuncia apertamente. Come sempre però: de gustibus not disputandum est, ricordiamolo!

TRACKLIST

01. War Of Kings
02. Hole In My Pocket
03. The Second Day
04. Praise You
05. Nothin’ To Ya
06. California 405
07. Days Of Rock N Roll
08. Children Of The Mind
09. Rainbow Bridge
10. Angels (With Broken Hearts)
11. Light It Up
12. Vasastan

FORMAZIONE

Joey Tempest – Voce
John Norum – Chitarre
John Leven - Basso
Mic Michaeli – Tastiere
Ian Haugland – Batteria

CONTATTI


http://www.europetheband.com
https://www.facebook.com/europetheband

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.