Gravastar - Genetic Genesis - Recensione

Artista: Gravastar
Titolo: Genetic Genesis
Genere: Industrial / Melodic Death Metal
Provenienza: Grecia
Anno di uscita: 2014
Etichetta: /
Voto: 50/100

E' stato un disco, ahimè, davvero mediocre l'album di debutto della formazione greca Gravastar, uscito autoprodotto nel settembre 2014 a titolo Genetic Genesis.

Questo platter non è stato in grado infatti di trovare una propria personale identità, oscillando in modo confuso tra chiare idee di ispirazione industrial (nell'uso delle tastiere e nel modo moderno di approcciarsi al riffing delle chitarre), e altre di nitida influenza melodic death metal scuola scandinava, quindi in stile Children of Bodom e compagnia bella. Generalmente comparabili con i Crematory, questi ragazzi non sono stati in grado inoltre di sviluppare in modo omogeneo il songwriting, producendo una serie di tracce molto discontinue e, spesso, definibili senza ne capo ne coda, e inadatte così a sviluppare melodie o refrain di facile memorizzazione.

Salvano in parte l'insieme la buona prova dei componenti, con merito al frontman Leo per lo sforzo vocale ed esecutivo, e la discreta produzione in studio, fatta di suoni ben più che degni per una autoproduzione. Il cammino verso la maturità artistica appare però ancora alquanto lungo e intricato, e la band dovrà trovare più unione d'insieme se vorrà proseguire in modo decisamente migliore la sua carriera. Magari ripartendo dai brani Dark Energy e Embracing Nebula, decisamente i migliori di questo lotto.

TRACKLIST

1. Singularity (Intro)
2. Starseed
3. Dark Energy
4. Dreaded and Haunted
5. Embracing Nebula
6. Leda
7. Infinite Light
8. Model of Insanity
9. Pulsar
10. Ever After

FORMAZIONE

Leo – Vocals, Guitars
Thanos – Guitars
Elias – Bass
Zaxos – Drums

CONTATTI

www.facebook.com/GravastarOfficial%20

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.