Dawn of a Dark Age - The Six Elements, Vol. 2 Water - Recensione

Artista: Dawn of a Dark Age
Titolo: The Six Elements, Vol. 2 - Water
Genere: Avant-garde Black Metal
Anno di uscita: 2015
Provenienza: ITA
Etichetta: /
Voto: 84/100

Un anno dopo la pubblicazione del primo capitolo della saga The Six Elements, la black metal band italiana Dawn of a Dark Age torna sulle scene con il secondo volume dei sei in programma, intitolato Water, dedicati ai cinque elementi (terra, acqua, aria, fuoco, spirito), più uno aggiuntivo.

Se è ancora la musica black metal tradizionale a fare da fondamenta a questo maturo progetto black italiano, con Darkthrone, Mayhem, Satyricon, Taake, Marduk, e compagnia bella sempre ben riconoscibili nelle strutture più violente ed accelerate di questa musica, folk, jazz, musica classica e avanguardia riescono parimenti a dare il loro importantissimo contributo alla nascita di un sound originale, vario, quasi progressivo nel suo ideale. Il coinvolgimento dell'ascoltatore è massimale, e le atmosfere oscure e cangianti vengono supportate in modo egregio da una base strumentale grezza ma intelligentemente articolata, mai banale, e da parti vocali curatissime, che esplodono di cattiveria nello scream malvagio di Buran, e dimostrano una naturale melodicità nel clean del polistrumentista Vittorio Sabelli “Eurynomos”.

Migliorato ancora nei suoni rispetto al già validissimo debutto, questo platter si suddivide in sei canzoni, per un minutaggio totale di poco superiore ai 35 minuti. Il livello medio del songwriting rimane molto alto, e ogni brano dimostra di avere una sua articolata struttura che lo rende convincente se preso singolarmente, e magnifico se ascoltato nell'insieme generale di un'opera che, lo ricordiamo, è pensata a tutti gli effetti per essere un concept album. Inutile quindi entrare nel dettaglio delle singole canzoni, nonostante The Verrin’s Source (On Mount Field) risulti essere, quantomeno per il sottoscritto, il frammento più prezioso di questo disco. Che, urge dirlo, riconferma tutto il valore di una band ancora ingiustamente relegata al ruolo di promessa dell'underground. Sveglia discografici!

TRACKLIST

01 Intro/The Gates Of Hell (In The Deepest Dark Abyss) 5.44
02 Otzuni (The Black City In Apulia) 7.35
03 The Old Path Of Water (Where You Rot Slowly) 6.09
04 The Verrin’s Source (On Mount Field) 7.56
05 Mouettes A Midi Sur La Mer Adriatique 2.56
06 Outro n.2 5.40

FORMAZIONE

Vittorio Sabelli “Eurynomos” - All Instruments, Vocals (Clean)
Buran - Vocals
P-Kast - Viola, Violin

CONTATTI

http://dawnofadarkage.bandcamp.com/album/the-six-elements-vol-1-earth
www.facebook.com/dawnofadarkage
www.youtube.com/dawnofadarkage
http://www.metal-archives.com/bands/Dawn_of_a_Dark_Age

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.