Papa Roach - F.E.A.R. - Recensione

Artista: Papa Roach
Titolo: F.E.A.R.
Genere: Alternative Metal / Christian Metal
Provenienza:USA
Anno di uscita: 2015
Etichetta: Eleven Seven Music
Voto: 77/100

Cosa si aspetta un fan dei Papa Roach di fronte all'ottavo sigillo della carriera dei suoi beniamini? Una tipica release secondo lo stile consolidato di questa storica band. Cosa ottiene il mercato discografico con questo nuovo LP? Una tipica registrazione alternative metal a sfondo hard rock. Tutto torna.

Con F.E.A.R., in uscita il 27 gennaio per Eleven Seven Music, i Papa Roach non rischiano nulla, e non osano modificare di una virgola lo stile che li ha resi così famosi nel panorama metal alternativo. Il disco è praticamente un diretto seguito del precedente album, riprendendo alla perfezione il punto lasciato in sospeso qualche anno fa. Tanto da avere, nelle dodici tracce qui contenute, lo stesso sound, lo stesso spirito, la stessa energia, la stessa voglia di creare sonorità radiofoniche, etc, etc, di The Connection. Con questo, non voglio dire che i Papa Roach siano giunti a un periodo stagnante della loro carriera, lungi da me un simile discorso, ma voglio sottolineare semplicemente come, raggiunta una certa maturità di intenti, non abbia più senso per loro modificare parti del loro songwriting. Il loro stile è questo, i fans vogliono questo, noi facciamo questo. La formula è semplice, il risultato è massimale.

Ecco quindi che F.E.A.R. non potrà che emozionare e divertire, con la sua genuina adrenalina e la sua energia, i fans di vecchia data, e non, del combo americano, diventando campione di vendite di questo 2015. Con tracce come l'opener Face Everything and Rise, ma soprattutto Broken as Me, Gravity (in duetto con Maria Brink dei In this Moment) e Warriors (dimenticando in questo articolo le altre, tutto comunque buone, canzoni), il successo è assicurato, e per Jacoby Shaddix e i suoi agguerriti soci si prospetta già un lungo periodo on the road per promuovere questo nuovo importante capitolo di carriera. Che, a dirla tutta, una novità la ha, e pure importante: segna il momento in cui i Papa Roach diventano ufficialmente una formazione metal cristiana. Ascoltate bene i testi di questo platter, molto legati alla recente esperienza personale del cantante, e capirete. Hallelujah!

TRACKLIST

1. "Face Everything and Rise" 3:11
2. "Skeletons" 3:55
3. "Broken as Me" 3:37
4. "Falling Apart" 3:08
5. "Love Me Till It Hurts" 3:43
6. "Never Have to Say Goodbye" 3:47
7. "Gravity" (featuring Maria Brink) 4:04
8. "War Over Me" 3:58
9. "Devil" 3:27
10. "Warriors" (featuring Royce da 5'9") 2:56
11. "Hope For The Hopeless" 2:59
12. "Fear Hate Love" 3:27

FORMAZIONE

Jacoby Shaddix – vocals
Jerry Horton – guitar, backing vocals
Tobin Esperance – bass guitar, backing vocals
Tony Palermo – drums, percussion

CONTATTI

http://www.paparoach.com/

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.