China Sky - China Sky II - Recensione

Artista: China Sky
Titolo: China Sky II
Genere: Melodic Hard Rock
Provenienza: USA
Anno di uscita: 2015
Etichetta: Escape Music
Voto: 82/100

A venticinque anni dallo scioglimento, e a ventisette dall'ultimo (e unico) prodotto discografico, gli storici melodic hard rock statunitensi China Sky ritornano inaspettatamente sul mercato con un nuovo album, China Sky II, in uscita il 20 febbraio per Escape Music.

Con il debutto del 1988 ormai divenuto un classico della storia dell'AOR americano, i China Sky si rifondano oggi con il pesante peso sulle spalle di non poter scontentare i fans, da troppo tempo in attesa di un sequel di quell'unico capolavoro antico. Ecco perciò che la band, orfana nel suo trio compositivo storico del solo chitarrista Bobby Ingram (sostituito dal bravo Steve Wheeler), opta per un nuovo album fedele alla tradizione del genere, e forte di suoni di produzione classici, per come appaiono caldi ed avvolgenti. Il nuovo tastierista Tim McGowan pare inoltre essersi ben ambientato con il resto della formazione e sfoggia, assieme all'altro nuovo ingresso Bruce Crump (batteria) una grande prova tecnica, che lo rende subito protagonista all'interno del sound melodico del combo. E i brani? Beh, il songwriting ovviamente non eguaglia i fasti del passato, ma riserva delle belle sorprese, merito anche e soprattuto del buon stato di forma degli ''storici'' Richard Smith e Ron Perr, che innalzano di molto il giudizio complessivo sull'opera a suon, il primo, di un caldo groove di basso, e, il secondo, di una intensa vocalità, un po' più bassa di tonalità di quella mostrata negli anni d'oro, ma praticamente perfetta per il mood di questo nuovo album.

Al via con il singolo e video One Life (che potete vedere e ascoltare a fine articolo), il platter parte sicuramente nel modo in cui tutti ci aspettavamo, con un brano ricco di tastiere, cori e belle chitarre, molto radiofonico e dal bel refrain, che per primo riporta in vita la band con la giusta carica e la determinazione che volevamo riascoltare. The Road Not Taken è invece una ballad silenziosa e solitaria, dal grande testo maturo, che piano lascia emergere tutto il talento vocale di Ron Perry, e lo stile magnifico immutato di questa band. Torniamo ai suoni elettrici, ed ecco You Are Not Alone, altro potenziale singolo, carico nuovamente di cori e tastiere, di pure impronta anni'80. Un po' meno efficiente lungo le strofe I Believe In You, che però si salva in corner grazie a un grande ritornello, e in leggero calo anche la nuova mid-tempo I Wish I Could Fly, che rimane tanto in attesa lungo prima di esplodere in un refrain efficace e arioso, ma un po' banale. Ottima invece Enemy, una traccia dal bel ritmo sostenuto accompagnata da un grande lavoro di tastiere in sottofondo, ma I’m A Survivor scema un po' l'entusiasmo, non riuscendo a brillare come la precedente.

A riportare in alto il giudizio del platter ci pensa da sola la ballad The Richest Man In The World, romantica, fine, delicata, un sussurro alla sera e un caldo bacio all'amata. Top class. Davvero bella anche You Will Get Yours, il cui sound ci fa facilmente pensare a Joe Lynn Turner, ai Rainbow e alla scena rock di quegli anni, ed è efficace The Darkness, ricca come è di belle chitarre. Chiudono questa produzione Give It Up, una mid-tempo spinta in alto da grandi arrangiamenti di tastiere, e infine Dreams I Will Never See, altra potenziale hit grazie a un sound davvero radiofonico, e a un groove di basso davvero d'annata.

Questo secondo capitolo dei China Sky riesce quindi, in conclusione, a farsi piacere, nonostante qualche calo nella sua parte centrale, e a un po' di ripetitività generale delle strutture. Solo un po' di polvere, questa, che ricopre come nevischio il raggiante moniker di questo gruppo, finalmente ritornato sulle scene per divertire ancora i suoi fans. Obiettivo raggiunto, e bel comeback!

TRACKLIST

01 – One Life
02 – The Road Not Taken
03 – You Are Not Alone
04 – I Believe In You
05 – I Wish I Could Fly
06 – Enemy
07 – I’m A Survivor
08 – The Richest Man In The World
09 – You Will Get Yours
10 – The Darkness
11 – Give It Up
12 – Dreams I Will Never See

FORMAZIONE

Ron Perry – vocals
Steve Wheeler – guitar
Richard Smith – bass
Bruce Crump – drums
Tim McGowan – keyboard

CONTATTI

http://www.escape-music.com/
https://www.facebook.com/chinaskymusic?fref=ts

VIDEO

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.