Scorpions: Uragano Tedesco - Martin Popoff - Libri - Recensione

Titolo: Scorpions
Sottotitolo: Uragano Tedesco
Autore: Martin Popoff
Anno: 2014
Genere: Biografia
Casa Editrice: Tsunami Edizioni
Prezzo: € 20 (compra)
Pagine: 352
Voto: 7/10

Martin Popoff, a detta di molti il giornalista heavy metal più famoso al mondo, ottiene la distribuzione (anche) italiana del suo ultimo libro Scorpions: Uragano Tedesco, una biografia di 350 pagine dedicata al mito della formazione teutonica, ricca di aneddoti e avvalorata da una ricca galleria di oltre 100 immagini esclusive della band.

Con occhio analitico, l'autore esplora la lunga carriera degli Scorpions, partendo dagli esordi rock progressivi del debutto e arrivando fino al loro ultimo lavoro Comeblack, suddividendo il racconto in capitoli, album dopo album, e conseguenti tour. Al di là di alcuni giudizi non del tutto condivisibili su alcuni dischi e alcune canzoni, Popoff cerca di lasciare il più possibile la parola ai protagonisti, inserendo sovente lunghi spezzoni di interviste del gruppo, e talvolta del suo staff o dei suoi produttori, trovate negli archivi giornalistici della loro storia. Così facendo, la narrazione appare certamente esaustiva e pienamente soddisfacente, ma anche piuttosto frammentaria, rendendo la lettura non così scorrevole come si ci sarebbe aspettati.

Ma è questo forse l'unico difetto di una biografia certamente completa e capace di fornire al fan tutte le informazioni principali, e peculiari, sui propri beniamini. Tutto sommato quindi, Uragano Tedesco può essere visto come un bel regalo per l'imminente Natale Rock che ci attende, anche se oggettivamente non può raggiungere il giudizio eccellente delle ultime pubblicazioni della Tsunami Edizioni qui di recente recensite.

Un libro che guarda più ai fans storici degli Scorpions, che ai simpatizzanti.

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.