Wonderworld - Wonderworld - Recensione

Artista: Wonderworld
Titolo: Wonderworld
Genere: Hard rock
Anno di uscita: 2014
Provenienza: Italia / Norvegia
Etichetta: -
Voto: 88/100

Esordio omonimo per i Wonderworld, power trio composto dai norvegesi Ken Ingwersen e Tom Fossheim e dall’italianissimo Roberto Tiranti - il quale ci aveva già anticipato qualcosa in merito a questo nuovo progetto durante l’intervista di qualche mese fa (http://www.rock-metal-essence.com/2014/01/intervista-roberto-tiranti-labyrinth.html) - tutti componenti dei Live Fire, band che accompagna abitualmente Ken Hensley.


Il disco si apre con la potente title-track, mid tempo che, anche nel testo, si dichiara come vero manifesto programmatico degli intenti della band (“Welcome to this new experience called Wonderworld (…) it’s only rock and roll but be prepared to go far away”). Le successive “Break The Chains” e “Surrender” (quest’ultima impreziosita da un ritornello davvero arioso e convincente) proseguono sulle stesse coordinate stilistiche dell’opener: hard rock cadenzato, sapiente lavoro delle chitarre, assoli di gran gusto e, sopra tutto, la cristallina voce di Tiranti.

Le successive “Voices”, convincente e groovy cover di Russ Ballard, e “Every Now And Then” alzano il ritmo, dimostrando come la band si trovi a suo agio anche con il motore a pieni giri. Quest’ultima canzone, anche grazie al riuscitissimo break centrale (con tanto di coro angelico ed assolo di chitarra ispiratissimo), si candida ad essere uno degli episodi più riusciti del disco.

Segue la ballad No One Knows”, in cui è il nostro Tiranti a farla da assoluto padrone, mettendo in mostra tutte le doti canore che lo hanno reso famoso, su una soffusa base di semplice ed azzeccato impatto. Altro highlight dell’album.

Il ritmo (e la potenza) si alzano con la successiva “The Sound Of The World”. Altro episodio sugli scudi è “A New Life”, con il suo riff quadrato e maestoso.

La potente e melodica “Hero Without Stains” ci introduce alla finale “Kissing The Sky” (unica canzone originale non scritta dalla coppia Tiranti / Ingwersen, ma dal chitarrista con Krister Railo), altra ballad che trae forza dalla sua semplicità e schiettezza.

In conclusione, “Wonderworld” è un’opera prima che riesce a convincere pienamente l’ascoltatore, senza tentare di stupirlo a tutti i costi, ma riuscendo a sedurlo con sonorità che sono dirette senza essere mai banali, grazie alle indubbie qualità degli interpreti ed all’alchimia di melodie che affascinano per la loro bellezza. Avanti così!

TRACKLIST

01. Wonderworld
02. Break The Chains
03. Surrender
04. Voices
05. Every Now And Then
06. No One Knows
07. The Sound Of The World
08. A New Life
09. Hero Without Stains
10. Kissing The Sky

FORMAZIONE

Ken Ingwersen - chitarra
Tom Fossheim - batteria
Roberto Tiranti - voce, basso

LINK

www.wonderworld.no


Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.