Magnum - Escape From The Shadow Garden - Recensione

Artista: Magnum
Titolo: Escape From The Shadow Garden
Genere: Epic / Melodic Hard Rock
Anno di uscita: 2014
Provenienza: UK
Etichetta: SPV
Voto: 93/100

Unici nel loro stile, prolifici come pochi, i leggendari epic rocker inglesi Magnum pubblicano a inizio aprile 2014 tramite la fedele label SPV/Steamhammer un nuovo capolavoro di hard rock melodico: Escape From The Shadow Garden.

Un disco che riesce a fare incredibilmente meglio dell'ottimo predecessore On the 13th Day, risultando più vario nel sound e nello stile, ma soprattutto ancora più ancorato alle radici antiche di un combo che, dati alla mano, ha fatto davvero la storia del genere hard rock. In questa registrazione, Bob Catley e soci azzardano un riuscitissimo passo indietro nel tempo, riportando in vita il sapore mitico degli album tra The Eleventh Hour (1983) e Goodnight L.A. (1990), finendo per dedicarsi di fatto alla loro migliore registrazione post-reunion. Un sussulto incredibile per i fans, che potranno qui gustare nuovamente e a pieno l'inconfondibile sound delle chitarre di Tony Clarkin, maestro di riffing e passaggi dalla classe e dallo stile inimitabile, abbinato alle tastiere grantiche di Mark Stanway su basi progressive, melodiche ed epiche come non mai. Non un filler, non un calo, non una virgola sbagliata dal maestro Catley, che alla voce ci dona la solita prova di forza e qualità, nonostante la sua timbrica sia oggi un po' più roca che in passato, ma mai meno emozionale. Ma soprattutto, nulla è lasciato a caso, in un pacchetto come sempre perfetto nei suoni e negli arrangiamenti, nella produzione come nella prova singola di esecuzione e songwriting di ogni componente, che farà scendere qualche doverosa lacrimuccia ai più sensibili alla vera magia del rock.

Stenterete a credere, lo giuro, che il top assolouto di questo capolavoro sia in realtà racchiuso all'interno del trittico finale Wisdom’s Had Its Day - Burning River - The Valley Of Tears, ma non può essere che così visto il magistrale e saccente utilizzo di riff mozzafiato ed elettrizzanti parti di tastiere che si ha su queste conclusive tracce. Cionostante, è impossibile non giudicare eccelse anche tracce come l'opener vintage Live ‘Til You Die o la eccelsa Unwritten Sacrifice, ma anche una Too Many Clowns terribilmente rock ed orecchaibile (non a caso, è il primo singolo estratto dal disco..) e due slow/mid-tempo da urlo come la sensazionale Midnight Angel e la commovente Don’t Fall Asleep.

Insomma, con i Magnum siamo di fronte anche nel 2014, e a quarant'anni dalla nascita di questo storico gruppo, alla pura elité dell'hard rock più melodico, e meno banale. Un album di una classe e di un profumo epico davvero unici, per una delle più brillanti stelle dell'universo rock, che non accenna minimamente a sbiadire.

TRACKLIST

01. Live ‘Til You Die
02. Unwritten Sacrifice
03. Falling For The Big Plan
04. Crying In The Rain
05. Too Many Clowns
06. Midnight Angel
07. The Art Of Compromise
08. Don’t Fall Asleep
09. Wisdom’s Had Its Day
10. Burning River
11. The Valley Of Tears

FORMAZIONE

Bob Catley — Voce
Tony Clarkin — Chitarre
Al Barrow — Basso
Mark Stanway — Tastiere
Harry James — Batteria

CONTATTI

http://www.magnumonline.co.uk/

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.