Avatarium - Avatarium - Recensione

Artista: Avatarium
Titolo: Avatarium
Genere: Doom Metal
Anno di uscita: 2013
Provenienza: Svezia
Etichetta: Nuclear Blast
Voto: 96/100

Se l'annuncio quasi contemporaneo della dichiarata fine di due delle formazioni storiche del genere doom, i Cathedral e i Candlemass, aveva gettato i più nello sconforto, da oggi esiste una possibilità tangibile di avere un glorioso futuro raggiante per questo tipo di musica grazie a una nuova realtà svedese: gli Avatarium.

Con una formazione che vanta tra le sue fila Leif Edling (Candlemass) al basso, Marcus Jidell (Evergrey) alla chitarra, Lars Sköld (Tiamat) alla batteria e Carl Westholm (Jupiter Society) alle tastiere, e la bravissima cantante Jennie-Ann Smith alla voce, questo progetto, al debutto con un l'album omonimo nei negozi in questo mese di novembre via Nuclear Blast, riesce incredibilmente a ridefinire i canoni del doom, cementandoli all'anno domini 2013.

Proprio così! Avatarium non è soltanto l'esordio più maturo e granitico che siamo riusciti ad ascoltare da anni a questa parte, ma è anche un punto di non ritorno per tutti. In esso infatti, le tipiche sonorità doom alla Candlemass di Leif Edling si uniscono con quel gusto un po' gotico che sicuramente avrà fornito al gruppo Marcus Jidell, sfiorando poi talvolta il gusto atmosferico dei Tiamat e del batterista Lars Sköld, e il progressivo della musica di Carl Westholm e dei suoi Jupiter Society. Il tutto, conludendo toccando il cielo con il cantato magistrale della vocalist Jennie-Ann Smith, la più grande scoperta di questo 2013, e una perfetta Adele in chiave rock/doom. Da brividi davvero ogni sua parte, intonatissima e capace di trasmettere sempre sensazioni ed emozioni come se non ci fosse davvero carne e pelle a dividere il mondo dal suo cuore caldo di sangue e di carattere di donna.

Una produzione perfetta in ogni suo suono permette alle sette lunghe tracce qui contenute di arrivare come freccie di balestra a toccare l'animo di tutti noi, immergendoci in un sound corposo e infinito, carico di groove ed energia, e avvalorato da un tappeto di tastiere sempre presente e fondamentale nel dare ariosità all'insieme. Possiamo sentire richiami alla psichedelia, al rock classico, ai Rainbow e ai Blue Oyster Cult, ma avremo sempre quella matrice unica che questa realtà ha in seno. E proveremo brividi lungo la nostra cute fin dall'opener del disco, da quella Moonhorse che mette in equilibrio i riff heavy doom con la fragilità apparente della vocalità femminile. Impazziremo poi con la title track Avatarium, nuova perla della registrazione grazie al suo sound oscuro, e infine con Lady in the Lamp, bellissima ballata alla Deep Purple forte di un cantato a cinque stelle e di armonie da antologia. Ma vi assicuro che ogni singola canzone compresa in questa tracklist saprà regalarvi una emozione, un sussulto.

Perciò, perchè non regalare a Avatarium il massimo assoluto dei voti? Beh, per il semplice motivo che di fronte a tanta genialità e maestria non si può mai sapere cosa potrà nascere in futuro. Mi tengo perciò buoni al caldo quei quattro punti percentuali sottratti a questo gioiello, pronto a regalarli al gruppo se sarà in grado di bissare, o addirittura migliorare ancora, quanto di perfetto qui già fatto. Ma io sono qui che scrivo commosso, e auguro anche a voi cari lettori di poter godere così immensamente di questa release, stella raggiante nel firmamento della musica che amiamo.

TRACKLIST

1. Moonhorse
2. Pandora's Egg
3. Avatarium
4. Boneflower
5. Bird Of Prey
6. Tides Of Telepathy
7. Lady In The Lamp

FORMAZIONE

Leif Edling (Candlemass) - bass
Marcus Jidell (Evergrey) - guitar
Lars Sköld (Tiamat) - drums
Carl Westholm (Jupiter Society) - keyboards
Jennie-Ann Smith - vocals

CONTATTI

http://www.bgg-entertainment.com/

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.