Hati & Skoll - Distratta-Mente - Recensione

Artista: Hati & Skoll
Titolo: Distratta-Mente
Genere: Alternative Metal, Crossover
Anno di uscita: 2013
Provenienza: Italia
Etichetta: Autoprodotto
Voto: 60/100

Buttarsi nella scena metal italiana oggi non è per niente facile: ogni complesso che decide di affrontare quest'ardua sfida deve sapere che per scrivere un disco metal serve molta creatività ed originalità. Gli Hati & Skoll rientrano fra questi gruppi, ed in questa recensione andremo a recensire una nuova demo che dura una ventina di minuti, intitolata "Distratta-Mente". Ma la band ha un'esperienza decennale: fondata nel 2001 a Livorno, impiega due anni per scrivere la prima fatica discografica che uscirà nel 2009, "One More Time Maestro". Tuttavia a cavallo tra il 2011 e il 2012 gli Hati & Skoll cambiano bassista e cantante, con l'ingresso nel gruppo da parte di Riccardo Rossetti e Vanessa Caracciolo.

"Distratta-Mente", come già anticipato, consiste in una breve demo contenente quattro pezzi che conseguentemente presenteranno il nuovo sound del quintetto, che si presenta come un gruppo crossover. In effetti, lo stile della band ricorda sin da subito un paio di band novantiane come The Beyond, Rage Against the Machine e Living Colour, concentrandosi soprattutto sull'aspetto più metal.
L'apertura è affidata a "Who Knows", mostrando subito un'indole progressive che andrà poi a svilupparsi nel corso del pezzo. Subito riconoscibile la graffiante voce della cantante che certamente è il punto di forza degli Hati & Skoll, che si cimenta su riff nu metal della vecchia scuola. "Vampire Ideals" prosegue la scia iniziata dal primo pezzo, rivelandosi anch'essa di - esplicita o implicita - "korniana" ispirazione, per poi sfociare in un breve intermezzo quasi post-metal che infine lascerà spazio alla cavalcata conclusiva.

Se i due episodi iniziali erano scritti in inglese, i restanti due pezzi sono cantati in italiano, ed è una buona scelta da parte della band quella di cercare di conciliare le due lingue. La title-track è quindi influenzata da un groove metal alla Pantera nelle strofe per poi lasciare spazio ad un chorus molto melodico, ma purtroppo rispetto alle altre canzoni è molto tralasciabile. Arriviamo alla fine con "La Verità Qual è", che mostra una sorprendente indole filo-thrash: infatti proprio questo pezzo a - secondo chi scrive - i migliori riff dell'intera demo e il finale bluesy/funky lascia molto soddisfatto l'ascoltatore.

IN PAROLE POVERE...

La band è potenzialmente in grado di fare moltissimo. Si possono registrare poche pecche, tra le quali la produzione che esalta fin troppo le chitarre e la voce lasciando poco spazio alla sezione ritmica, che comunque d'altro canto non convince appieno. Inoltre, molti fraseggi o assoli di chitarra si rifanno fin troppo a Tom Morello (in particolare quello di "Distratta-Mente"), ma il prodotto finale è di tutto rispetto. C'è ancora molto lavoro da fare, ma se i cinque livornesi continueranno a suonare, maturare e creare sono certo che con il loro secondo full-length entreranno prepotentemente tra le metal band italiane più richieste.

TRACKLIST

01. Who Knows
02. Vampire Ideals
03. Distratta-Mente
04. La Verità Qual è

FORMAZIONE

Vanessa Caracciolo - Voice
Emanuele Mazza - Guitar
Gabriele Signorello - Guitar
Riccardo Rossetti - Bass
Andrea Volpini - Drums

CONTATTI

www.myspace.com/hatiskoll

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.