Karlage King (The King's Band) - Intervista

Vi piace l'odore del rock, quel profumo fatto di una miscela esplosiva di sangue, sudore, alcol, fumo e, soprattutto, sesso? 

Se la vostra risposta è affermativa, beh, come potreste perdervi questa bellissima intervista con Karlage King, unico e solo leader della The King's Band e uno dei personaggi più rock 'n roll addicted con cui abbia mai parlato a nome di questo sito.

Irriverente, schietto, sincero, antisociale forse e blasfemo in abbondanza, questo cantante ci ha parlato della sua idea musicale, delle sue avventure e disavventure, con tanta, tantissima, attitudine e passione per il nostro genere.

Benvenuto! E' un piacere per me intervistarti e darti il benvenuto sul mio sito Rock Metal Essence!

Grazie! E’ un piacere anche per me essere intervistato da Rock-Metal-Essence!

Prima di tutto, come è nato il progetto The King's Band?

The King’s Band è il mio progetto solista che vede coinvolti vari musicisti che cambiano di volta in volta. Il progetto è nato nel 2008 e in questi 5 anni hanno fatto parte della The King’s Band 5 batteristi, 3 bassisti e 4 chitarristi! Con l’ultima formazione ho realizzato l’EP “Antichrist”. Sia io che tutti i musicisti che hanno fatto parte della band siamo di teramo.

Perchè hai impostato il tuo progetto musicale come una one man band?

Ho deciso di propormi come solista anziché con una band vera e propria, come ho sempre fatto, perché ho tanti pezzi miei che con i precedenti gruppi non sono mai riuscito a realizzare! Addirittura questi pezzi li ho scritti tra il 1991 e il 1996, tranne You Are My Bitch che è del 2008! E ne ho ancora 52 scritti tra il ’95 e l’anno scorso! Attualmente ne sto scrivendo altri. Con i precedenti gruppi, mentre ero intento a scrivere le mie songs, contemporaneamente scrivevo pezzi insieme agli altri componenti del gruppo! In genere era sempre il chitarrista di turno a propormi il riff e io scrivevo testo e melodia per cui i miei pezzi rimanevano nel cassetto!

Quali sono le band e gli artisti che più ti influenzano?

Tutte o quasi le Metal bands anni ‘80! Il mio stile si rifà di più ai gruppi Street Metal (primi Guns N’ Roses, primi L.A. Guns, Skid Row (con Seb. Bach), Spreadeagle, Dangerous Toys, Black ‘N Blue, primi W.A.S.P., Twisted Sister…) ma sono stato influenzato molto anche dall’ Heavy (Iron Maiden, Judas Priest, Dio, Metal Church, Riot, primi Death ss, Accept…) e (anche se meno) dal Thrash (Testament, Annihilator, Death Angel, Nuclear Assault, Overkill, Exodus, primi Metallica, Megadeth, Anthrax…)!

Quali sono state le principali difficoltà che hai dovuto affrontare nel tentativo di far emergere la tua band?

Bè per questo mi sono affidato alla Necrotorture Agency! E’ Alex che pensa a queste cose! Sono quasi due anni che sto con quest’agenzia che sta promuovendo l’EP in tutto il mondo.

Come nascono normalmente le tue canzoni?

In genere di sera, abbastanza tardi, mi vengono in testa delle melodie! Per ricordarle le registro cantando qualche frase a caso. Il giorno dopo ne riascolto una e penso ad un testo che ci possa andare bene: il fatto è che tutto il pezzo già suona nella mia testa quindi ho in mente anche i riffs di chitarra e la batteria: però su questi ultimi ci lavoro assieme agli altri, nel senso che faccio (o almeno cerco di far) capire loro come vorrei che fosse, mimando le parti di chitarra e batteria con la voce e poi insieme vediamo di trovare l'arrangiamento migliore: praticamente do le linee guida del pezzo! Quindi il pezzo nasce così: io canto il pezzo al chitarrista il quale tira fuori gli accordi della mia melodia con la chitarra, gli spiego come vorrei che fosse il riff e una volta sistemate voce e chitarra ci vediamo in sala prove anche con gli altri e arrangiamo il tutto!

Come descriveresti ai lettori la tua musica?

Energica, potente, accattivante!

Quali emozioni vuoi che la tua musica stimoli negli ascoltatori?

Voglia di muoversi, di fare headbanging, di fare casino, di spaccare tutto…

La copertina del tuo ultimo EP Antichrist cerca di colpire il fan con un immagine ironica quanto provocatoria. Ci puoi spiegare come nasce questo artwork?

E’ stata creata nello studio di un mio amico fotografo: ci abbiamo messo 3 ore perché doveva sembrare che fossi a testa in giù mentre invece ero sdraiato a terra; poi ci ha lavorato anche il grafico. Davvero un bel lavoro! La copertina è un omaggio ai DEATH SS, la miglior band italiana di sempre! Oltre a questo è una provocazione, una presa in giro alla religione cristiana! Nello specifico la mia contrarietà verso questa religione nasce principalmente dal fatto che è stata la prima a “censurare” il sesso! Mi spiego: prendendo, per esempio, la religione degli antichi greci possiamo osservare che anche gli dei avevano sesso e facevano sesso esattamente come gli uomini! Invece la religione cristiana ha descritto dio come un essere asessuato e così pure gli angeli: perché il sesso è peccato! LA PIU’ GRANDE STRONZATA DI TUTTA L’UMANITA’! Il sesso è vita! Tutto nasce dal sesso e non dall’amore come ha detto cristo! L’amore è una stronzata che si è inventato lui!!! E da lì in poi tutte le religioni hanno censurato il sesso (vedi maometto, ecc.)! Questa è stata la grande colpa della religione cristiana: quella di influenzare negativamente anche le altre religioni che sono nate dopo e che comunque non hanno niente in comune a parte la condanna al sesso!!! Invece io dico che NON fare sesso è peccato!!!

Sei soddisfatto di questo tuo ultimo EP?

Sodisfatto a metà: sicuramente un lavoro ben riuscito ma purtroppo i musicisti non erano molto adatti! Per esempio il chitarrista, pur essendo molto bravo in quanto ha saputo tirare fuori dalla melodia della voce gli accordi giusti (lavoro non facile!), essendo un chitarrista prog e ascoltando solo quel genere ha avuto parecchi problemi a capire come doveva fare i riffs delle canzoni! Infatti ero io a dirgli come li doveva fare e a volte ci è riuscito come in Radio Hell, Trip In The Afterlife e Death Or Glory, altre volte no! Infatti per quanto riguarda Gypsy Night e Sex After Night volevo due riffs Speed Metal (Agent Steel, Heathen, Exciter, primi Helloween…) ma lui non sa cos’è lo Speed Metal e lo ha interpretato semplicemente come “veloce” e quindi alla fine quei due pezzi sembrano punk anziché Speed Metal! L’unico riff che ha inventato lui è You Are My Bitch e per fortuna è uscito bene! Quindi quello di cui ho bisogno io non è solo un chitarrista bravo ma un chitarrista che conosca bene il Metal così sa come fare i riffs senza che sia io a doverglielo spiegare!!!

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Mi piacerebbe poter avere una band vera e propria ma, come ho detto prima, con gente adatta: e questo vale sia dal punto di vista musicale con la conoscenza del genere (pensa che l’ultimo chitarrista non conosce nemmeno i Motley Crue!!!), sia dal punto di vista estetico in quanto nessuno dei musicisti che mi ha affiancato ha un look decente!!!

Tra i tuoi concerti ce n'è uno che ricordi con più affetto?

Ogni concerto mi da sempre (o quasi) delle grandi emozioni; però ce n’è uno al quale sono più legato perché è stato forse l’unico dove erano presenti proprio tutti i miei amici e non solo: essendo un grande evento (a livello locale) c’era tantissima gente tanto che la piazza del comune di teramo (dove si svolgeva il concerto) era piena; eravamo l’ultimo gruppo (suonammo dalle 11:30 a mezzanotte) e ci chiamavamo MOTHERFUCKERS! Era Giugno 1996 e nella stessa piazza c’è anche il duomo: prima dell’ultima canzone ho urlato scanditamente una bestemmia che ha fatto arrabbiare gli organizzatori ma ha suscitato consensi tra il pubblico che, istigato, durante l’ultima canzone ha devastato i pannelli anteriori del palco: all’epoca i danni stimati furono di 300 mila lire! A teramo non organizzarono più un evento del genere! Davvero un bel ricordo!

Infine, alcune domande che normalmente mi piace fare. Cosa pensi della scena musicale della tua regione?

In abruzzo la scena musicale è inesistente! O meglio, è esistita fino a metà anni ’90 poi è finito tutto! C’è solo qualche gruppo new school che fa cagare (chiaramente!); ultimamente ho assistito a dei concerti garage e punk e li ho trovati interessanti perché comunque sono generi che apprezzo e che rispetto!

Cosa ne pensi invece del mercato musicale odierno? E di Internet?

Il mercato musicale odierno, per quanto riguarda il Metal, fa abbastanza schifo! In particolare sono proprio i discografici che non capiscono niente: ci propongono gruppi che oltre a essere scadenti a livello musicale, lo sono anche a livello di look!
E questo, purtroppo, riguarda anche gruppi storici come i metallica che, se negli anni ’80 sono stati un’icona, oggi i loro album non c’entrano proprio niente con il Metal e quindi farebbero meglio a sciogliersi!!! Per fortuna ultimamente sembra ci sia un ritono agli anni ’80, e quindi al vero Metal, non solo grazie agli Steel Panther ma anche a gruppi meno conosciuti come Enforcer, Skull Fist, Steelwing… tutti gruppi attuali ma con il vero sound Metal!

Grazie del tempo che ci hai dedicato. Se vuoi aggiungere qualcos'altro, sentiti libero di dirlo!

Grazie a te! Spero che il Metal torni alle origini e che tutte le bands new school spariscano definitivamente dalla scena; e questo vale anche per quelle bands anni ’80 che hanno cambiato direzione! Un saluto a tutto lo staff e a tutti i lettori di Rock-Metal-Essence! STAY METAL

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.