Locanda delle Fate + La Coscienza di Zeno @Muddy Waters, Calvari (GE) - Live report

Grande serata all'insegna del migliore Prog di stampo italiano in questa fredda vallata dell'entroterra chiavarese. Il locale è il solito punto di ritrovo per tutti i fan della buona musica che abitano la zona, e al solito ci accoglie calorosamente, permettendo a chi lo desiderasse di rifocillarsi prima del concerto, anche se a prezzi decisamente non molto economici.
L'inizio del concerto, che avrebbe dovuto essere alle nove e mezza, è posticipato di circa un'ora poiché la decisione pare essere quella di aspettare un numero di spettatori considerato consono, scelta anche condivisibile, ma che va a discapito degli ultimi pezzi della Locanda delle Fate, che per il sonno dilagante non saranno goduti in pieno dai presenti. Altra nota dolente che accompagnerà la serata è il volume forse un po' troppo alto degli strumenti che andranno a coprire la voce, impedendoci di capire esattamente i testi. Possiamo comunque parlare di un ottimo concerto, ma andiamo con ordine.

I primi a salire sul palco sono i genovesi La Coscienza di Zeno, forti della loro gioventù e di un mood oscuro che li ha portati l'anno scorso alla pubblicazione dell'ottimo debutto omonimo. La band dà fondo a un'ottima prestazione, suonando 4/7 del primo CD (Cronovisione, Gatto Lupesco, Acustica FelinaIl Fattore Precipitante) oltre a un pezzo, Il Paradiso degli Altri, tratto da una compilation della Mellow Records dedicata al Decamerone del Boccaccio, e un'anteprima tratta da un'altra raccolta, questa volta dedicata a Lovecraft, Colofonia. La band è autrice di un'ottima prestazione, sia dal punto musicale che scenico, tale che personalmente mi è risultato impossibile non catapultarmi allo stand del merchandising per acquistare il loro album.




 Sono ormai le undici e mezza passate quando l'attesissima Locanda delle Fate sale sul palco mettendo fine all'attesa palpabile del pubblico riunitosi per questa celebrazione dell'italico modo d'intendere il Prog, bastano infatti le note iniziali di A Volte un Istante di Quiete per scatenare gli applausi più che mai meritati per questa storica formazione. L'esibizione è ottima e carica di energia, soprattutto se contiamo che questi signori sono tutto fuorché baldi giovincelli, e si vede tutto l'amore del gruppo per questa musica, che pare essere fatta apposta per sognare e viaggiare lontano con la mente tra passaggi densi di pathos immaginativo e testi poetici.
Il complesso si muove poi agilmente tra i brani composti negli anni '70, presentandoli con lunghi discorsi volti a farci conoscere dei simpatici aneddoti, e non è un caso se propone per intero quel capolavoro che risponde al nome di Forse le Lucciole non si Amano Più. I pochi pezzi non estratti da quel magico album possono comunque vantare di essere stati composti in quel magico periodo, e infatti non smettono di incantare. Lodevole poi la scelta d'inserire in scaletta sul finale la piccola chicca New York, quasi mai eseguita dal vivo perché "anche noi abbiamo cercato la vetta delle classifiche", giusto prima di abbandonare il palco e ripresentarsi quindi per concedere il bis con Vendesi Saggezza. Vale poi la pena citare il curioso travestimento di Leonardo Sasso su Homo Homini Lupus, dove ha indossato un impermeabile una maschera che ricorda una foglia autunnale.

Quindi in parole povere possiamo dire che si è trattato di un gran concerto di musica Prog, peccato solo per le piccole pecche già accennate in apertura.


SCALETTA LA COSCIENZA DI ZENO (A memoria, non sono garante dell'esattezza assoluta)

1. Cronovisione
2. Gatto Lupesco
3. Acustica Felina
4. Il Paradiso degli Altri
5. Il Fattore Precipitante
6. Colofonia









SCALETTA LOCANDA DELLE FATE

1. A Volte Un Istante Di Quiete
2. Forse Le Lucciole Non Si Amano Più
3. Profumo Di Colla Bianca
4. La Fine
5. Sogno Di Estunno
6. Crescendo
7. Sequenza Circolare / La Giostra
8. Cercando Un Nuovo Confine
9. Non Chiudere A Chiave Le Stelle
10. Homo Homini Lupus
11. New York

Encore
12. Vendesi Saggezza


Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.