Menu

venerdì 28 settembre 2012

Tygers Of Pan Tang - Ambush - Recensione

Artista: Tygers Of Pan Tang
Titolo: Ambush
Genere: Heavy Metal
Anno di uscita: 2012
Etichetta: Rocksector Records
Voto: 84/100

Le tigri lanciano un nuovo agguato e, nonostante l'età avanzata (sono nati nel 1978, in piena era NWOBHM) sembrano ancora agili e scattanti come un tempo. Ambush è il decimo album in studio dei mitici inglesi Tygers Of Pan Tang, pubblicato a fine settembre per la label Rocksector Records.

E' un piacere per l'udito sentire una band storica come questa restare ancora assolutamente fedele ai suoi ideali e in linea con il suo passato senza dover per forza riciclarne strofe o passaggi. La musica di questi inglesi è infatti sostanzialmente la stessa dei loro esordi, un heavy metal sanguigno e senza particolari fronzoli, diretto e feroce ma anche dotato di un bel gusto melodico, che si riflette in ritornelli sempre orecchiabili e di facile ascolto. Però allo stesso tempo è diversa, è originale, sempre inedita, favolosa nel suo sound e nella sua stilistica, commovente in molti dei suoi passaggi. I doppi chitarristi Robb Weir e Dean Robertson intrecciano le loro parti con estremo gusto, tecnica e feeling, l'uno ad accompagnare l'altro tra riffing serrati e assoli vertiginosi. Jacopo Meille ci regala una vocalità energica e tutta emozioni, capace di alternare freschezza a spirito heavy, estensione a pura istintiva potenza. E ancora, il basso di Gavin Gray completa e integra la grande prova alle pelli di Craig Elli, vario e originale in ogni sua battuta e splendiadamente messo su disco attraverso una produzione dai grandi suoni.

Undici componimenti che sono uno più bello dell'altro. Keeping Me Alive è una cavalcata di puro rock tra decenni di storia di questo genere, e One Of A Kind una mid tempo tutta energia e stile. She stupisce per gusto corale, grande ritmica e riffing d'altri tempi, Play to Win per l'immediatezza del suo ritornello e la sua grande vocalità, Burning Desire per il suo sound e il suo avanzare irrefrenabile e solido come un sasso lungo un pendio. Chiude con lode Speed, che come il titolo ben ci indica è una rasoiata che corre via a mille all'ora tra assoli e riff suonati a tutta forza. Che spettacolo!

IN PAROLE POVERE..

Ambush è un disco emozionante e divertentissimo, incredibilmente fresco nonostante sia stilisticamente old style. Le tigri non sbagliano un colpo e ci dimostrano ancora una volta quanto avrebbero meritato una fama ancora maggiore di quella ricevuta. E poi si sa, appena i grandi iniziano a giocare, i giovani devono solo sedersi, guardare e imparare l'arte.


TRACKLIST

1. Keeping Me Alive *
2. These Eyes
3. One Of A Kind *
4. Rock & Roll Dream
5. She *
6. Man On Fire
7. Play To Win *
8. Burning Desire *
9. Hey Suzie
10. Mr. Indispensable
11. Speed*

* migliori canzoni

FORMAZIONE

Robb Weir - Guitars
Jacopo Meille - Vocals
Dean Robertson - Guitars
Gavin Gray - Bass
Craig Ellis – Drums & Percussion

CONTATTI

http://www.tygersofpantang.com/official/

PER ACQUISTARE IL DISCO

http://www.mwaweb.com/rocksector.htm

Nessun commento:

Posta un commento