Andre Matos - The Turn of the Lights - Recensione

Artista: Andre Matos
Titolo: The Turn of the Lights
Genere: Power Metal / Progressive Metal
Anno di uscita: 2012
Etichetta: Azul Music
Voto: 80/100

Album solista numero 3 per il famoso cantante brasiliano Andre Matos (ex Angra), che è tornato in scena il 22 agosto 2012 con questo The Turn of the Lights, pubblicato via Azul Music.

Un buon disco non c'è che dire, che continua con assoluto gusto l'importante carriera di questo artista. Sostanzialmente non c'è nulla di nuovo sotto il sole e gli 11 brani qui contenuti rimangono in linea con le precedenti edizioni di Matos e della sua band. Il songwriting miscela con precisione e gusto il genere power metal con quello progressivo, e piacciono fin dal primissimo ascolto le atmosfere e i cambi di ritmo abbastanza frequenti che caratterizzano questo prodotto. La formazione, composta da Hugo Mariutti e Andre Herandes alle chitarre, Bruno Ladislau al basso e Rodrigo Silveira alla batteria, accompagna con grande stile l'immensa vocalità di Andre, che personalmente ritengo una delle migliori del mercato power/progressive mondiale. La sua notevole estensione vocale gli permette di arrivare molto in alto con assoluta intonazione e precisione, e la sua particolare timbrica continua ad aggiungere come in passato un bel di più alle canzoni. Insomma, proprio non si può dire, ascoltandolo, che la sua età (come per tutti) stia avanzando! Molto buona anche infine la produzione, che dona calore e profondità a ogni traccia qui contenuta, sia essa una sfuriata power o un lento quasi acustico.

Parlando proprio di slow-tempo, credo che uno degli apici compositivi di questo album sia contenuto proprio nel lento Gaza, forte di una grandissima intensità e di un testo che colpisce fin dal primo ascolto. Graziosa è anche la title track The Turn of the Lights, come pure il brano speed Course of Life, ma nominerei come altra hit del disco la bella Oversoul, che combina con gusto una vocalità sugli scudi e un grande ritmo power della formazione. Divertente infine in chiusura White Summit e toccante il pezzo conclusivo piano-voce intitolato Sometimes.

IN PAROLE POVERE..

Tutti gli amanti degli Angra e dei vari progetti della carriera di Matos hanno da fare loro questo disco. The Turn of the Lights è un lavoro molto buono, che facilmente può essere nominato tra le migliori uscite di questo genere del 2012. E la voce di Andre si conferma ancora una volta come una delle più belle del panorama power mondiale..

TRACKLIST

1. Liberty
2. Course Of Life*
3. The Turn Of The Lights*
4. Gaza*
5. Stop!
6. On Your Own
7. Unreplaceable
8. Oversoul*
9. White Summit*
10. Light-Years
11. Sometimes *

* migliori brani

FORMAZIONE

Andre Matos - Vocals, Keys
Hugo Mariutti - Guitar
Andre Herandes - Guitar
Bruno Ladislau - Bass
Rodrigo Silveira – Drums

CONTATTI

http://www.andrematos.net/

PER ACQUISTARE IL DISCO

http://www.estiloazul.com.br/produto.asp?prd_cod_id=1758

Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.