Sceptor - Take Command! - Recensione

Artista: Sceptor
Titolo: Take Command!
Genere: US Metal
Anno di uscita: 2012
Etichetta: 7Hard
Voto: 77/100

A discapito della provenienza geografica, i tedeschi (di Mannheim) Sceptor suonano un classico heavy/power metal di stampo americano. Fondati nel 2009, i ragazzi hanno dato alle stampe il loro disco d'esordio Take Command!, pubblicato a fine luglio per la label 7Hard.

Prima certa nota a favore di questo disco sono gli ottimi suoni, marchio di fabbrica di una label comunque affermata come la 7Hard Records, i quali benissimo si combinano, con la loro essenzialità e non eccessiva pulizia di suoni, con lo stile della formazione. I ragazzi (nota a favore #2) hanno le idee molto chiare su quello che la loro musica deve possedere e trasmettere, e su quale stile seguire. Un metal guerriero, sanguigno e deciso, fin da subito paragonabile a quello di illustri predecessori quali Metal Church, Vicious Rumors, Sanctuary e compagnia bella, che ha dalla sua la capacità di rimanere ben ancorato alla tradizione del genere senza mai risultare ripetitivo lungo le 10 tracce qui proposte. Nota positiva finale (e #3) la capacità tecnico-compositiva del combo. Vero che i brani non presentano strutture particolari o ricercate, ma nell'essenzialità di quanto proprosto sta la forza di questi Sceptor. Le chitarre di Todd e Tim creano un'ottima base, con in particolare la solista capace davvero di stupire per sound e stile, tra passaggi dal riffing graffianti e altri più clean davvero da urlo! Grande la sezione ritmica suonata dall'abile batterista Tom e preciso il lavoro di basso di Haawk, con una grossa nota di merito alla vocalità di Todd, la cui bella timbrica e grande estenzione lo porta a librarsi libero e assolutamente convincente sul tappeto strumentale.  
Unico appunto negativo il songwriting non sempre perfetto, con momenti nettamente migliori di altri che danno l'idea di una band di certa qualità ma che ha ancora bisogno di un po' di tempo per rendere del tutto roseo il proprio avvenire. Insomma, gli Sceptor mostrano potenzialità davvero molto grandi che troveranno la loro quadratura non ancora con questo disco ma certamente con il prossimo a venire.

Passando brevemente a parlare dei migliori brani del lotto, difficile non nominare Shadows In The Maze, con una chitarra solista davvero sugli scudi e un cantato molto in linea con una vocalità imponente come quella di Warrel Dane. Di nuovo super il riffing (e il solo di apertura) di Time, un pezzo massiccio e molto tirato che presenta un ritornello atomico e assolutamente corale. Interessante il ritmo della title track Take Command!, ma la palma di composizione top di questo disco è vinta a pieni voti da Raging Seas, dirompente per il suo spirito battagliero e il suo immenso groove. E' da qui che la band deve partire per disegnare il suo promettentissimo futuro!

IN PAROLE POVERE..

Progetto di certo avvenire, gli Sceptor hanno dato vita a un album d'esordio ''soltanto'' molto buono ma già capace di mostrare una formazione assolutamente valida e con le idee ben chiare.  Come ho già accennato, le potenzialità di questi quattro ragazzi tedeschi sono molto importanti e credo che già dal prossimo album potremo iniziare a parlare di questa band con toni e votazioni ancora più importanti. Non deludetemi!!

TRACKLIST

1. The Clash
2. Shadows In The Maze *
3. Powerhouse
4. Time *
5. These Hellish Nights
6. Hammer Of The North
7. Take Command! *
8. Raging Seas *
9. Endless Ocean
10. Rock City

* migliori canzoni

FORMAZIONE

Todd - Vocals, Guitars
Tim - Guitars, Backingvocals
Tom - Drums
Haawk - Bass

CONTATTI

http://www.facebook.com/Sceptormetal


Nessun commento:

Posta un commento

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.