Intervista a Simone Terigi e Gianluca Eroico (Lucid Dream)

Il termine sogno lucido (dall'inglese lucid dream) è stato coniato dallo psichiatra e scrittore Frederik van Eeden ed indica un'esperienza durante la quale si può prendere coscienza del fatto di stare sognando. Il sogno lucido del chitarrista ligure Simone Terigi si è materializzato nell'anno 2010, con la creazione della band Lucid Dream, che comprende Alessio Calandriello alla voce, Gianluca Eroico al basso e Paolo Raffo alla batteria, che ha prodotto, durante l'anno seguente, il primo album “Visions From Cosmos 11”.
Ci apprestiamo a fare un incontro con Terigi ed Eroico, musicisti di grande capacità ed esperienza, che ci parleranno un po' del loro sogno.

Ciao ragazzi! Grazie per il tempo che dedicate a questa breve chiacchierata! Per prima cosa, iniziamo con inquadrare e presentare la band ai lettori! Come nasce il progetto Lucid Dream? Come avete iniziato a suonare insieme?

Terigi: Abbiamo iniziato a suonare assieme verso la fine del 2009, quando decisi di mettere su la band, cosa che pensavo da parecchio tempo, e quello fu il tempo giusto per realizzare finalmente questo progetto... Con Gian suonavamo già insieme nel "Satriani Tribute"; Ale lo incontrai a un saggio della Roland Music School (dove tutte e due insegniamo attualmente) e quando gli feci sentire le prime idee ne fu subito entusiasta; così come anche Paolo che accettò l'incarico di batterista fondendosi alla grande con i tempi e i riff non proprio immediati delle canzoni. E’ un gran batterista ed è dotato di grande tecnica e creatività.

Potete descrivere le principali influenze che caratterizzano il sound della band? Cosa si deve aspettare l'ascoltatore dalle vostre canzoni? Avete deciso in anticipo come “devono suonare” i Lucid Dream o il vostro sound è nato spontaneo?

Terigi: In anticipo non si è deciso niente... le canzoni non nascono a tavolino, ma sono il risultato di un movimento interiore che poi diamo voce attraverso la musica... Potrei dirti che le mie influenze principali sono Iron Maiden, Megadeth, Pink Floyd, Scott Henderson, Satriani, Jeff Beck, Dead Can Dance ecc... Ma la cosa più importante credo sia un'altra: che una volta che hai imparato a parlare tu riesca a dire qualcosa di tuo, di originale, che rappresenti l'unicità del tuo Spirito. Io credo che nei Lucid puoi trovare il ringraziamento che noi tutti portiamo verso i nostri maestri e in più l'originalità della nostra visione personale del mondo.

Come nasce una canzone dei Lucid Dream? Chi si occupa della stesura delle musiche e dei testi?

Terigi: Le canzoni le scrivo io ma tutti insieme poi amalgamiamo il sound e gli arrangiamenti in sala prove. Alessio si occupa generalmente dei testi e delle linee di voce... Ognuno dà il suo contributo, siamo una dittatura democratica!

A oltre un anno dalla sua uscita, siete soddisfatti del vostro debutto, “Visions From Cosmos 11” o cambiereste qualcosa, a livello di musica, produzione, grafica?

Eroico: Siamo molto soddisfatti di “Visions From Cosmos 11”! si tratta del nostro primo disco, il nostro primo lavoro insieme a livello professionale ed è stato recensito alla grande dalle più importanti webzine e riviste metal del globo!
Terigi: Però siamo anche coscienti che possiamo migliorare ancora tanto e allora preparatevi perchè il secondo disco dei Lucid sarà... oltre!

Come sono andate le vendite? E l'attività live di promozione al disco?

Terigi: Le vendite sono andate bene... circa un migliaio di copie vendute e distribuite; direi un ottimo risultato considerando che si tratta di un produzione completamente autofinanziata e seguita personalmente da ognuno di noi in tutta le sue fasi.
Eroico: Per quanto riguarda l'attività live stiamo attualmente cercando un produttore che creda in noi e un promoter che organizzi un bel tour e partecipazioni a festival di un certo spessore per la stagione 2012-2013 per portare la nostra musica in giro in tutta Italia e non solo! Non abbiamo affatto paura di fare chilometri…

In questo periodo vi state occupando della stesura del secondo album, che segue “Visions From Cosmos 11”. Ci dobbiamo aspettare qualche novità nel sound di questa seconda uscita o le coordinate musicali rimarranno indicativamente le stesse del predecessore?

Terigi: No no, come dicevo prima il secondo disco sarà... oltre... saremo sicuramente più maturi, la band cresce e si evolve giorno dopo giorno... e ci saranno anche delle sorprese... sarà un grande album... stay Lucid!

Avete già in programma delle date live per promuovere il secondo disco?

Terigi: Si, abbiamo alcune date in programma ma come ti dicevo prima stiamo cercando un manager / promoter per la prossima stagione perché a Settembre uscirà appunto il nuovo cd e vorremmo che questa figura professionale ci faccia girare e portare la musica dei Lucid a più persone possibili...

Cosa pensate della situazione della musica dal vivo in Italia? In particolare, mi riferisco alla possibilità per band emergenti di suonare e farsi conoscere anche fuori dal proprio territorio di origine.

Terigi: Beh, è difficile in generale per l'Arte. Nelle persone non c'è il dato che coincide con il supportare l'arte, dargli valore, e non immaginate il dispendio di energie ad ogni livello che ci vuole per fare seriamente dell'arte sincera...

Tutti voi avete, in passato, suonato anche in tribute / cover band (Calandriello nei Mighty Sound Machine, cover band hard rock anni '70; Terigi nel Satriani Tribute e nei Sigma Six - tributo ai Pink Floyd; Eroico nel Satriani Tribute, nei November Guns -  tributo ai Guns N' Roses, e nella cover band hard rock Rock Insane Machine). Ditemi il vostro pensiero in merito alla nota polemica tra sostenitori della musica originale ad ogni costo e sostenitori delle cover band.

Terigi: Beh, io sono d'accordissimo e supporto in pieno la musica originale perchè la musica è proprio questo, espressione di sè e quindi per me è un’esigenza, come respirare, creare della musica... suonare cover tuttavia ti fa crescere e ti fa imparare tanti linguaggi da tradurre poi nella propria lingua... l'importante è che non sia un fine e per me non lo è mai stato...
Eroico: Sono completamente d’accordo con Simone. Riconosco tuttavia nelle cover band un forte spirito di appartenenza nel pubblico, vera magia del rock!

Alcuni di voi (in particolare mi riferisco a Terigi e Calandriello) si sono dedicati anche all'insegnamento della musica. Avete una particolare passione per l'insegnamento? Che rapporto instaurate con i vostri allievi?

Terigi: L'insegnamento mi dà da vivere! E comunque insegnare è molto importante... anche a questo livello puoi passare la tua visione personale della musica ai ragazzi...

Lo spazio a nostra disposizione è finito. A voi l'ultima parola!

Eroico: Un saluto allo staff della Nero Events, agli amici di LiguriaInMetal e ai nostri amici che ci seguono sia live che su Facebook, MySpace, Reverb Nation etc.. ah! Da qualche giorno siamo finalmente a anche su iTunes, Amazon, etc… un altro piccolo passo avanti nella realizzazione del sogno, il nostro LUCID DREAM!
Terigi: RAGAZZI, ...STAY LUCID!

7 commenti:

  1. parlate come delle rock star che si rivolgono a migliaia di fans...ragazzi: umiltà.

    RispondiElimina
  2. ma dove hai visto la non umiltà di questi ragazzi? Ho letto solo di persone che mettono passione e cuore nel loro sogno, non penso che questo entusiasmo si possa scambiare per altro...!

    RispondiElimina
  3. Gianluca Eroico16 aprile 2012 20:11

    caro anonimo (non ci metti neanche la faccia....)
    prima di tirar su polemica, ti invito ad informarti sulla band: ascoltati i brani che trovi free su reverb nation, youtube etc (per non dire comprati il cd, non mi aspetto certo un gesto simile da te..); poi leggiti le recensioni di MetalHammer, MetalManiac e tutte le webzine che trovi pubblicate TUTTE sul sito della band www.LucidDream.it con il massimo della trasparenza; il tutto senza MAI dimenticare che tutto questo e' il frutto di un lavoro svolto esclusivamente "selfmade" senza l'ausilio di etichette/produttore/manager/agenzie/promoter/booking e circo vario e soprattutto puntando tutto sulle proprie energie entusiasmo passione e rispetto per la propria identita' artistica, rifiutando ogni forma di compromesso compositivo e lecchinaggio tipico di certe band che pur di "arrivare"
    svende il proprio credo artistico!
    le oltre 400 copie vendute per la quasi totalita' a persone che hanno assistito ai nostri live e che sono molto vicine al concetto artistico della band sono per noi un motivo di vanto e dimostrazione d'affetto davvero pazzesche nei nostri confronti. e dato il successo ottenuto dalle nuove canzoni che gia' suoniamo nei live e che registreremo a giugno, non possiamo certo nasconderci dietro un ipocrita umilta' ma certo punteremo a dare il massimo che possiamo fare
    con orgoglio e dedizione assoluta.
    se poi il tuo e' un problema di gusti o di invidia, beh allora l'umile dovresti farlo proprio tu per primo.
    infine, seguendo quello che e' il MIO concetto di umilta', ti ringrazio per aver letto e prestato attenzione all'intervista e di averci dedicato una parte del tuo tempo.
    Gianluca

    RispondiElimina
  4. bah... una delle tante band. Nulla di originale a parer mio,e a leggere l'intervista anche un po' fuori dal mondo. Suonare live non è cercarsi un manager, è riempirsi la macchina di strumenti e attraversare l'italia gratis. e la gente ti apprezza lì, non certamente leggendo metalhammer

    RispondiElimina
  5. Gialuca Eroico21 aprile 2012 14:35

    si infatti, e con la macchina carica ci vai a suonare all'autogrill... ma credo che tu non abbia neanche l'età per prendere la patente......
    caro anonimo svegliati e lascia perdere le critiche soprattutto perchè hai dimostrato di non sapere di cosa stai parlando, e rispetta chi si fa il mazzo e per lo meno ci prova a fare qualcosa. anzi lascio perdere io che ci sto perdendo anche troppo tempo.
    G

    RispondiElimina
  6. mi scuso... dai ci vediamo al'autogrill! così magari scendi dal piedistallo

    RispondiElimina
  7. avevo ragione...l'umiltà non la conoscete. avete risposto a un paio di critiche male e con supponenza. Tutti i gruppi si fanno il culo, tutti. La maggior parte sta zitta e va avanti, alcuni come voi, si sentono unici e ben inseriti nella parte della rock star. Contenti voi.

    RispondiElimina

News musicali - Rock-Metal-Essence.com Designed by Templateism.com Copyright © 2014

© 2011-2014 Rock-Metal-Essence.com. Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.